Campidoglio, Roma riparte dal sociale: al via la task force. Raggi: "Servizi con soluzioni innovative"

Al centro dell'azione i servizi semi-residenziali a carattere diurno con funzioni aggregative e ludiche

Immagine di archivio

“Il nostro obiettivo è sviluppare e rimodulare i servizi, con soluzioni anche innovative, per garantire la massima possibilità di accesso e la vicinanza ai cittadini nel rispetto delle norme di prevenzione a partire dalla fase 2”. È la sindaca, Virginia Raggi, ad annunciare l’avvio di una nuova task force, dopo quella dedicata ai servizi educativi, orientata ai servizi sociali e socioassistenziali a partire dalla fase 2, in osservanza delle disposizioni e delle linee guida del Governo.

Al centro del programma i servizi semiresidenziali a carattere diurno, con funzioni socializzanti, aggregative, ludiche, formative e riabilitative, i centri e gli spazi a supporto dei servizi e delle famiglie e le modalità di accoglienza all’interno delle strutture per le persone a maggior rischio di esclusione sociale. I membri della task force mettono a disposizione la propria professionalità in modo gratuito, in videoconferenza. La squadra è in costante coordinamento con l’Assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale di Roma Capitale Veronica Mammì: “Sono sicura che il documento tecnico-scientifico prodotto da questa squadra e condiviso con l’Amministrazione saprà dare un valore aggiunto alla ristrutturazione di questo fondamentale insieme di servizi a sostegno dei cittadini” ha aggiunto Raggi. 

“Dopo essere intervenuti a supporto delle situazioni più fragili rimodulando tempestivamente i servizi, è necessario ripensare l’intero insieme dei servizi sociali e socioassistenziali per adattarlo e renderlo sempre più efficace nella sua funzione di sostenere le persone in maggiore difficoltà e accompagnare in sicurezza tutti i cittadini verso una rinnovata quotidianità fatta di attività, relazioni, diritti e doveri” è stato il commento di Veronica Mammì, assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale di Roma Capitale.

Insieme all’Assessora, coadiuveranno la valutazione dei documenti prodotti dalla task force, oltre ai direttori del Dipartimento Politiche Sociali di Roma Capitale, il delegato della Sindaca all’Accessibilità Universale Andrea Venuto, la delegata della Sindaca alle Politiche di Genere Lorenza Fruci, la presidente della commissione capitolina Politiche Sociali e Salute Maria Agnese Catini, la presidente della commissione capitolina Pari Opportunità Gemma Guerrini e gli assessori alle Politiche Sociali del Municipio II Carla Consuelo Fermariello, del Municipio X Germana Paoletti e del Municipio XV Paola Chiovelli. Il documento scientifico prodotto dalla task force, la cui chiusura è prevista per gli inizi di giugno, sarà condiviso con le parti sociali e rappresentanti della società civile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intervengono per sgomberare un appartamento abitato da un'anziana e trovano deposito d'armi

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Sciopero a Roma: venerdì 10 luglio a rischio metro e bus, gli orari e le fasce di garanzie

  • Coronavirus, a Roma sette nuovi casi: undici in totale nel Lazio

  • Coronavirus: a Roma 14 nuovi casi, 19 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento