Dopo vent'anni ecco le ruspe: abbattuto il primo tratto di Tangenziale Est

La demolizione della sopraelevata che corre lungo stazione Tiburtina entra nel vivo. Raggi: "Risultato storico, su riqualificazione confronto con cittadini"

La Tangenziale Est verso l'abbattimento. A due mesi dall'apertura del cantiere, dopo settimane impiegate per lo svolgimento delle indagini e delle operazioni propedeutiche allo smantellamento, è iniziata la fase di demolizione vera e propria della sopraelevata davanti alla stazione Tiburtina.

L'abbattimento della Tangenziale Est

Nel corso dei 450 giorni di lavori previsti, con 12 fasi di cantiere programmate e un investimento di 7,6  milioni di euro, a venir giù saranno i circa 500 metri di tangenziale che corrono lungo lo snodo ferroviario. 

Un intervento epocale, atteso dalla città da circa vent'anni: l'abbattimento della tangenziale est risale infatti al 2000, quando fu approvato nell'ambito del piano di assetto della stazione Tiburtina con un accordo di programma. 

Ben diciannove anni dopo quella firma l'arrivo delle ruspe: un primo tratto della Tangenziale Est è stato abbattuto. 

VIDEO | Abbattimento tangenziale est, Raggi dà la prima picconata

Abbattuto il primo tratto della tangenziale est

"Il progetto sta entrando nel vivo. I lavori in realtà vanno avanti da due mesi, che sono serviti per svolgere tutte le indagini preliminari previste dalla legge. Il cantiere non è mai stato fermo, come purtroppo hanno sostenuto i soliti polemisti cercando di allarmare inutilmente i cittadini" - ha commentato la Sindaca di Roma, Virginia Raggi, in sopralluogo al cantiere insieme all'assessora alle Infrastrutture, Linda Meleo, e all'assessore ai Lavori Pubblici del Municipio II, Gian Paolo Giovannelli

"I cittadini sanno che un intervento atteso da 20 anni sta diventando realtà. Anche grazie a loro, e ai comitati di quartiere che hanno sempre sostenuto il progetto, siamo riusciti a raggiungere questo grande risultato, per riqualificare un territorio e restituirlo ai suoi abitanti". 

Il progetto di riqualificazione per Tiburtina

E ad assistere all'abbatimento di una prima porzione della tangenziale est anche il Comitato Cittadini Stazione Tiburtina che, dopo essersi battuto per anni per ottenere lo smantellamento della sopraelevata, ha presentato al Comune un progetto di riqualificazione per il quartiere. Ben ottomila le firme raccolte sotto la delibera di iniziativa popolare

Tiburtina, oltre quei pilastri grigi e l'ombra della rampa di cemento, sogna la realizzazione di un anello verde e ciclabile di 5-6 chilometri in cui si possa girare senza incrociare strade e auto, un bosco urbano e una passeggiata architettonica. Un progetto che i residenti di Tiburtina, dopo l'ok dei Municipi II e IV, vogliono sottoporre alla Sindaca anche per sopire le polemiche delle settimane scorse scaturite dal contro-progetto presentato dal Comune ma taciuto ai cittadini

Abbattimento Tangenziale Est, 8mila firme per Tiburtina "green" e ciclabile: il progetto dei residenti

La Sindaca Raggi: "Su riqualificazione confronto con cittadini"

Raggi si è detta favorevole al confronto. "Inizieremo a vederci con i cittadini e il Comitato di Quartiere per parlare del nuovo piazzale. Un lavoro partecipato, nel limite del possibile, per far tornare questa piazza ad un luogo di incontro riqualificato e funzionale". 

"Un giorno storico. Finalmente abbattiamo la Tangenziale" - hanno commentato dal Comitato Cittadini Stazione Tiburtina. "Dai Virginia, che facciamo il quartiere più bello di Roma". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: oggi a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Prendevano la pensione dei genitori morti vent'anni fa: danni all'Inps per 3 milioni di euro

  • Scuole chiuse a Roma per maltempo: la decisione del Campidoglio

  • Non rientra a casa e i genitori denunciano la sua scomparsa: trovato morto dopo incidente stradale

  • Five Guys, il colosso americano di burger and fries inaugura a Roma

  • Sardine a Roma, sabato la manifestazione: chiusa metro San Giovanni e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento