Stupri nella Capitale: le reazioni a destra e a sinistra

Se Zingaretti chiede una rivolta culturale contro la violenza sulle donne e un'azione preventiva a questi crimini Forza nuova e la Lega nord Lazio si scagliano contro nomadi e immigrati

"Due episodi di violenza bestiale in due giorni non sono tollerabili e non sono una coincidenza, bensì il chiaro segnale del fallimento delle politiche migratorie fino ad oggi adottate da Pd e Pdl", con queste parole durissime e allo stesso tempo bipartisan Forza Nuova ha indetto una fiaccolata per domani sera alle 21 con partenza dalla stazione di Guidonia.

L'eurodeputato e segretario di Forza Nuova Roberto Fiore chiede: "Controlli a tappeto in particolare dei campi nomadi locali e espulsioni celeri di chi non ha il permesso di soggiorno e revisione dei permessi concessi". Quella di domani è annunciata anche come una manifestazione per la donna: "Mi adopererò per la formazione di comitati cittadini di emergenza che intervengano per proteggere le nostre donne e rendere impossibile la vita ai criminali".

Molto dura anche la dichiarazione della Lega Nord del Lazio, in una nota alla stampa si legge: "Questi maledetti sciacalli non dobbiamo neppure mantenerli in carcere, dobbiamo rimandarli subito a casa loro ed è appunto per questo che vanno prontamente definiti i contatti con i paesi d'origine per fargli scontare la pena a casa loro".

A dirlo è il senatore Piergiorgio Stiffoni che sembra aver dato già un volto ai colpevoli dei crimini di Primavalle e Guidonia chiedendo una forte azione diplomatica del nostro paese verso quei paesi dell' est e del maghreb: "Ripeto quello che ho affermato dopo lo stupro di Primavalle: gli amministratori locali collaborino di più con Maroni perché c'é un ministro che è determinato a fare pulizia di questa melma umana".

E poi facendo leva sui sentimenti più profondi di ognuno: "Troppi cori di buonisti pelosi si sono mossi contro le ultime decisioni in tema di immigrazione del ministero dell' Interno, ma a questi salottieri da bella epoque rispondo: 'e se fosse vostra figlia o vostra moglie a subire tali violenze ?'".

Più pacato il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti: "Esprimo orrore per quanto avvenuto questa notte a Guidonia e solidarietà alle due nuove vittime: un ragazzo e una ragazza aggrediti. Credo più che mai che sia necessario mettere in campo una azione congiunta di durissima repressione e prevenzione contro queste violenze".

Secondo Zinagretti la polizia deve reprimere ma gli enti locali si devono concentrare verso un'azione di prevenzione dei delitti" fondata su "una lotta ai non luoghi della città " e una "rivolta culturale. Bisogna recuperare le aree degradate delle nostre città dove servono cultura e infrastrutture. C'é bisogno inoltre di una rivolta culturale contro la violenza sulle donne che parta dagli uomini".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

  • Quando si possono riaccendere i termosifoni? Ecco date e orari

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

Torna su
RomaToday è in caricamento