Da Tor Bella Monaca al Colosseo: manifesti e striscioni fascisti in città. Raggi condanna

La condanna della sindaca Virginia Raggi: "La nostra città è orgogliosamente antifascista"

I neofascisti di Azione Frontale hanno imbrattato alcuni luoghi simbolo dei Municipi V, VI e I con manifesti che ritraggono Benito Mussolini e Claretta Petacci nel giorno dell’anniversario della loro morte. 

Da Tor Bella Monaca al Colosseo, il blitz neofascista

Sui manifesti affissi anche dinanzi l’ingresso della sede del Municipio di viale Cambellotti a Tor Bella Monaca, così come in altre zone del territorio delle Torri, viene riportata la data, 28/04/1945, poi la scritta: “Piovono fiori su piazzale Loreto”. Li stessi manifesti sono stati affissi nei quartieri Romanina e Borghesiana. Non solo, i neofascisti di Azione Frontale hanno attaccato anche alcuni striscioni: uno in periferia, sul ponte di Tor Bella Monaca, un altro lungo la via Casilina e l’altro in centro città, sul ponte degli Annibaldi nei pressi del Colosseo. 

"Il 28/04/1945 a Piazzale Loreto i nemici della nostra amata Patria pensavano barbaramente di aver messo la parola fine a Benito Mussolini e al Fascismo, dimenticandosi però che quell’uomo, i suoi gerarchi e chi è morto per lui e per l’idea, da quel 23 Marzo del 1919 sono diventati immortali!" si legge nel comunicato postato sulla loro pagina Facebook. 

Raggi: "Roma è orgogliosamente antifascista"

La sindaca Virginia Raggi ha condannato fortemente il gesto attraverso un tweet: "Roma condanna con forza il blitz neofascista a Tor Bella Monaca e Torre Angela. Inaccettabili manifesti e striscioni comparsi nei luoghi simbolo del Municipio VI. La nostra città è orgogliosamente antifascista".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Ponte Mammolo, cadavere vicino i cassonetti: trovate macchie di sangue sui pantaloni

  • Disperso nel lago di Castel Gandolfo: ritrovato dopo 16 giorni il corpo di Carlo Bracco

Torna su
RomaToday è in caricamento