Contratto decentrato, trovato l'accordo: in 24 mila si preparano al referendum

Al tavolo dei sindacati manca solo la firma. Poi la parola passerà ai dipendenti capitolini. Passo indietro invece sulla scuola: verso la sospensione, si torna a trattare

Al tavolo tra i sindacati e il vicesindaco Luigi Nieri manca solo la firma. L'accordo infatti, dopo un braccio di ferro durato oltre un anno e un incontro fiume terminato alle quattro di mattina, è stato raggiunto. Poi la parola passerà ai lavoratori. I circa 24 mila dipendenti capitolini infatti verranno chiamati a esprimesi con un referendum sull'accordo che raddrizza il tiro di quell'atto unilaterale emanato a fine luglio dalla giunta, già in vigore dal primo gennaio, mantenendo saldo però l'obiettivo di eliminare quelle 'indennità a pioggia' bocciate dagli ispettori del ministero dell'Economia e delle Finanze. La partita rimane aperta solo per le educatrici dei nidi e delle scuole d'infanzia che invece hanno rimandato al mittente le nuove regole del comparto che verranno congelate fino all'inizio del nuovo anno scolastico e ridiscusse con i sindacati.

Ora si attende l'arrivo della bozza con i pre-accordo. “L'amministrazione capitolina ha risposto all'ultima chiamata per fermare l'atto unilaterale e arrivare a un nuovo contratto condiviso” commenta il  segretario della Fp Cgil di Roma e del Lazio, Natale Di Cola che spiega come “valuteremo con attenzione per dare un giudizio definitivo, poi la parola passerà ai lavoratori attraverso il referendum”. Ottimismo “anche se con la riserva di leggere il documento” anche da parte del segretario della Fp Cisl di Roma e Lazio, Giancarlo Cosentino che specifica: l'atto poi verrà rimandato “a un passaggio di natura referendaria tra tutti i 24mila dipendenti, che avranno l''ultima parola”. Sulla stessa linea d'onda  Roberto Chierchia, segretario generale della Cisl Fp Roma e Lazio: “Quanto proposto durante il tavolo di trattativa dall'amministrazione capitolina sarà valutato e portato alla consultazione delle lavoratrici e dei lavoratori benché le aperture prospettate a voce dalla delegazione trattante siano in linea con quanto da noi proposto e alle osservazioni portate all'attenzione della delegazione trattante, aspettiamo il testo definitivo per effettuare valutazioni più puntuali e di merito. Quindi il nostro giudizio resta sospeso in attesa della proposta scritta”.

Attende di vedere le carte invece l'Unione sindacale di base che avverte: "Nessuna fumata bianca". Si legge in una nota: "Si attende ora di ricevere il documento di preintesa.Nel corso della trattativa l’Amministrazione ha fatto alcuni passi indietro su parti importanti del proprio impianto contrattuale, come la parziale sospensione della riorganizzazione del servizio scolastico-educativo fino a maggio 2015, ma per l’USB quanto avanzato è del tutto insufficiente e conferma comunque la logica di un contratto 'in perdita' per lavoratori e servizi". Ad inasprire il commento inoltre il fatto che "l’incontro precedentemente fissato per la giornata odierna fra l’Usb ed il vicesindaco Nieri, l’Assessore alla Scuola Masini e il Capo della Polizia Locale Clemente è stato ulteriormente rinviato a data da destinarsi. Non è emerso alcun segno di disponibilità a valutare le proposte dell’USB sul salario accessorio e sull’utilizzo dei fondi europei, per finanziare progetti di ampliamento del servizio scolastico-educativo e per l’occupazione e la stabilizzazione del personale precario".

"Un cambiamento epocale per la nostra città. Continueremo ad andare in questa direzione ed è significativo che sindacati abbiano capito” ha commentato il sindaco Ignazio Marino. "Si è compreso il senso che ho voluto dare sin dall'inzio quando nell'aprile del 2014 annunciai che dovevamo assolutamente cambiare le regole per un salario accessorio che prevedeva delle prestazioni che accessorie non erano”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Thomas Adami e Matteo Calabria, i due giovani calciatori morti su via Tiburtina: Tivoli e Guidonia sotto shock

  • Omicidio al Nuovo Salario: 43enne ucciso in strada a colpi di pistola

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Smog: blocco del traffico a Roma, stop tre giorni ai veicoli più inquinanti nella Fascia Verde

  • Incidente sul Raccordo Anulare: si scontrano moto e camion, morto 64enne

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 25 e domenica 26 gennaio

Torna su
RomaToday è in caricamento