Termini, è crisi per i lavoratori di fast food e ristoranti: "In 220 rischiano il licenziamento"

Imminente la cessazione del contratto stipulato da Chef Express con Grandi Stazioni Retail, i sindacati: "In esubero 50% del monte ore, si eviti dramma sociale"

Da McDonald’s a Gourmet Mr. Panino, passando per Pizzeria Rosso Sapore, Ristorante Gusto e Bar Galleria Centrale Mokà: è crisi profonda per i lavoratori dei bar, locali di ristorazione e fast food della stazione Termini

A termini chiudono McDonald’s e Chef Express 

E’ imminente la cessazione del contratto di locazione stipulato dalla Chef Express con la società Grandi Stazioni Retail: così, mentre i locali saranno riconsegnati alla proprietà per consentire interventi di ammodernamento, i lavoratori vedranno il proprio posto di lavoro a rischio. 

Secondo le stime dei sindacati 220 gli addetti alla ristorazione che a breve potrebbero ritrovarsi disoccupati.

McDonald's e Chef Express verso la chiusura: a rischio i lavoratori della stazione Roma Termini

Stazione Termini: in 220 rischiano il posto di lavoro

I primi incontri tra parti sociali e azienda si sono conclusi con una fumata nera. Chef Express Spa ha già fatto sapere che, pure al netto delle nuove aperture previste, nel sito  della stazione Termini ci sarà un esubero pari al 50% del monte ore complessivo. A casa dunque più di duecento persone. 

“Un ennesimo dramma sociale” – hanno denunciato le organizzazioni sindacali Filcams Cgil, Fisascat Cisl e UilTuCS chiedendo l'attivazione di un tavolo di confronto per la salvaguardia occupazionale. 

“Come sempre sembra che le riorganizzazioni commerciali debbano avere come ovvio e ininfluente effetto collaterale la riduzione dei posti di lavoro. Chiediamo che Grandi Stazioni e Chef Express si siedano a un tavolo con i sindacati per verificare le effettive prospettive e salvaguardare i lavoratori” – ha commentato anche il segretario provinciale della Flaica, Giancarlo Desiderati

L’incertezza su concessioni Autogrill 

A preoccupare i sindacati pure la scadenza delle concessioni Autogrill prevista per l’anno prossimo. "Va ricordato che sui locali Autogrill di Termini è già in essere un contratto di solidarietà e pur non essendo ad oggi dichiarati esuberi – dicono i sindacati - permangono i dubbi circa l'esito delle scadenze per il 2020".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero Roma Tpl, lunedì 18 novembre a rischio i bus in periferie: orari e fasce di garanzia

  • O' Principe di Tor Bella Monaca, spaccio h24 e vita in stile Gomorra: così la palazzina è diventata il suo fortino

  • Pizza Awards Italia 2019, Roma stupisce: ecco le migliori pizze della Capitale (e del Lazio)

  • Sushi "all you can eat" a Roma: 10 ristoranti giapponesi da provare

  • Incidente a Romanina: scontro tra auto, morta una mamma. Grave la figlia

  • Meteo Roma, peggiorano le previsioni: l'allerta diventa "codice arancione"

Torna su
RomaToday è in caricamento