Cornelia stazione 'fantasma', chiusa a dicembre e mai riaperta: "Manca il collaud"

La fermata della linea metro A chiusa dal 30 dicembre per la revisione ventennale su scale mobili e ascensori, il Comune: “Manca collaudo del Ministero fermo per Covid”. Il quartiere: “Siamo in ginocchio”

foto Comitato di Quartiere Aurelio - Roma XIII

Avrebbe dovuto riaprire a metà aprile invece la stazione metro Cornelia è ancora chiusa: inutilizzabile dal 30 dicembre scorso quando la fermata della metro A è stata sottoposta a lavori di “revisione ventennale”, ossia la manutenzione straordinaria di scale mobili e ascensori. 

Metro A, stazione Cornelia chiusa dal 30 dicembre

Quattordici settimane la stima iniziale dei tempi di chiusura di Cornelia ma ad oggi, con una città alle prese con la fase 2 del trasporto pubblico al tempo del Coronavirus, la stazione resta “fantasma”. 

Il Comune su stazione Cornelia: “E’ pronta, manca collaudo”

A mancare, a quanto apprende RomaToday dal Comune, il collaudo da parte dell’Ustif, l'ufficio speciale trasporti a impianti fissi del Ministero delle Infrastrutture. “Atac ha fatto tutto quel che doveva, dunque noi siamo pronti per riaprire stazione Cornelia: manca tuttavia il collaudo dell’Ustif che, a causa dell’emergenza Covid, ha sospeso le proprie attività che immaginiamo dovrebbero riprendere a breve. Se supera il collaudo – dicono dall’assessorato alla Mobilità di Roma Capitale – stazione Cornelia è pronta”. 

La riapertura di Cornelia in ritardo: “La zona è in ginocchio”

Un ritardo che non piace ai residenti della zona, ai titolari delle numerose attività commerciali e studi professionali che sorgono nel quadrante. Cornelia è infatti un crocevia importante in cui si intersecano linee urbane e interurbane: i Cotral in arrivo dai comuni a nord di Roma e i bus di Atac con i vagoni metro della linea A. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Nei mesi scorsi abbiamo fatto manifestazioni e sit in, abbiamo presentato esposti alla Procura e alla Corte dei Conti per far luce sui lavori della stazione metro Cornelia che, ad oggi, sono in ritardo. Sembra – dice a RomaToday Danilo Amelina, presidente del Comitato di Quartiere Aurelio XIII – che sotto manchino ancora degli interventi legati al sistema antincendio e che il ripristino della stazione possa slittare ancora per altri mesi, addirittura ad ottobre. Invece quella fermata metro va riaperta al più presto. Lo snodo è troppo nevralgico per rimanere senza metropolitana. Oggi con la pandemia da Covid-19 in corso e la necessaria riorganizzazione del trasporto pubblico la situazione in zona è ingestibile. Il tessuto sociale ed economico in ginocchio. Non vogliamo fare – dicono dall’Aurelio – la fine di stazione Barberini”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Ho preso il muro fratellì”, l’infrazione costa cara all’ex rapper, patente ritirata ed auto sequestrata

  • Coronavirus, 20 nuovi contagi tra Roma e provincia: 3786 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 3635 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Omicidio suicidio a Roma: uccide la moglie e si spara dopo aver ferito il figlio

  • Coronavirus, a Roma 16 nuovi contagiati: nel Lazio sono 3786 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 15 nuovi contagiati: sono 3637 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento