Stadio della Roma: nel nuovo progetto le opere pubbliche passano dal 30 al 6%

In commissione Trasparenza affrontati i principali nodi legati al nuovo progetto per lo stadio della Roma. Palumbo (PD): "E' inaccettabile"

Resta avvolto nel mistero il nuovo progetto dello #stadiofattobene. Nella commissione Trasparenza convocata dal consigliere democratico Marco Palumbo, è intervenuto solo il Dipartimento Urbanistica. Ma è bastato per conoscere, se non il progetto in sé, almeno il cronoprogramma che la maggioranza intende far rispettare.

TEMPI STRETTI - Per l'estate il nuovo  progetto sarà stato visionato dai Municipi e dalle commissioni interessate. L’obiettivo è mettere in condizione l’Assemblea Capitolina di votare per il 30 giugno la nuova delibera di pubblico interesse. “Ereditiamo una delibera che viene dal passato, quando non si sono mai posti i problemi di vincolo architettonico e idrogeologico che sono usciti improvvisamente dopo” ha fatto notare la consigliera pentastellata Montella che ha poi domandato al rappresentante dell’ufficio Urbanistica. se il nuovo progetto andasse comunque in deroga rispetto al piano regolatore vigente. “Ovviamente sì – è stata la risposta – ma non lo scopriamo oggi”. 

UN PROGETTO SCONOSCIUTO - Particolarmente critico si è mostrato il presidente della commissione Trasparenza Marco Palumbo (PD) . “Ad oggi è ancora del tutto sconosciuto lo stato dell'arte del nuovo progetto. A quanto pare siamo passati da un'opera con 1,7 miliardi di euro di interventi con il 30% di opere pubbliche che poi è stato ridotto a meno della metà  con opere pubbliche intorno al 6%. Se questa proporzione risultasse vera, non potremmo intervenire come Comune per fare opere pubbliche al posto del privato. Pur ritenendo giusto che a fronte di una riduzione delle cubature ci sia una proporzionale riduzione delle opere di interesse pubblico – ha concluso il consigliere democratico - ritengo inaccettabile e del tutto sproporzionato che si sia passati da un'iniziale 30% di infrastrutture pubbliche all'attuale 6%”.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Se lo faranno con questo progetto in quella zona sarà l'inferno!!!!

  • ROMA ormai è una città chiusa e implosa in se stessa, senza futuro vittima e ricattata dalle solite figure politiche amministrative che si alternano al potere della città. La decadenza, l'immobilismo e la arretratezza della capitale d'italia è già l'evidente realtà che distrugge inesorabilmente la nostra città .

  • in tutto il mondo si mettono tappeti rossi a chi investe e Porta lavoro, altro che inaccettabile il 6%

  • gente contro i palazzinari

Notizie di oggi

  • Politica

    VIDEO | Salvini nelle ville sequestrate ai Casamonica: “Simbolo della lotta alle mafie”

  • Incidenti stradali

    Incidente sul lungotevere: perde controllo dello scooter e cade, morto 34enne

  • Politica

    Acea spa, Michaela Castelli è il nuovo presidente: sostituisce l'avvocato Lanzalone

  • Cronaca

    Esplosione alla Posta di Bravetta: banda in fuga con 140mila euro

I più letti della settimana

  • Cassia bis: si getta dal ponte e finisce su furgone in corsa, morta una donna

  • Tragedia sulla via del Mare: auto si scontra con moto e si ribalta, un morto ed tre feriti gravi

  • Mezza Maratona di Roma: 21 chilometri in notturna, sabato con strade chiuse e bus deviati

  • Ostia: Noemi Carrozza muore in incidente stradale, nuoto italiano sotto choc. Addio a stella del sincro

  • Immersione fatale per un noto chirurgo ortopedico: morto Fabio Lodispoto, operava alla Mater Dei

  • Droga ed estorsioni col metodo mafioso, così "Zio Franco" controllava la zona di Montespaccato

Torna su
RomaToday è in caricamento