Stadio della Roma, piace il nuovo progetto: “E’ un giorno storico per la città”

L'As Roma saluta con soddisfazione l'intesa trovata con il Campidoglio. Baldissoni: "Abbiamo raggiunto un accordo che migliora il progetto"

Fumata bianca. L’accordo trovato per il nuovo Stadio della Roma, non era scontato. Il rischio idrogeologico ricordato da Beppe Grillo ed  il vincolo della Sovrintendenza sull’area dell’ex Ippodromo, avevano lasciato presagire scenari funesti per il progetto di Tor di Valle. Il patron giallorosso James Pallotta aveva apertamente dichiarato di temere “una catastrofe”. Gli sviluppi nelle ultime ore, hanno traghettato la vicende verso un epilogo ben diverso.

MR JAMES PALLOTTA - “È stato un percorso molto lungo, che potrebbe essere paragonato a quello fatto dai nostri antenati Romani in molte campagne del passato – ha commentato mr Pallotta nella tarda serata di venerdì 24 -  Ma la prossima tappa di questo viaggio è di fronte a noi e, per questo, vorrei ringraziare prima di tutto i nostri tifosi. Sono i migliori al mondo. Un grande ringraziamento va alla sindaca Virginia Raggi e al vicesindaco Luca Bergamo e a tutti gli altri membri dell’amministrazione, senza dimenticare Luca Parnasi e la sua squadra – ha aggiunto il nr uno dell’As Roma - Questa è una serata importante per la Roma. Non vediamo l’ora di costruire uno stadio che Roma possa mostrare a tutto il mondo del calcio. Forza Roma”.

UN PROGETTO MIGLIORATO - Anche il direttore generale Mauro Baldissoni ha commentato positivamente l’incontro svoltosi in Campidoglio.  Dopo aver ringraziato la Sindaca che,  nonostante il lieve malore avuto in giornata, si è presentata all’incontro, il Dg giallorosso si è concentrato sul progetto. “Era figlio di una delibera e di una negoziazione con la giunta precedente – ha ricordato –  ma abbiamo offerto la nostra disponibilità per rivederlo secondo le visioni e le esigenze di questa nuova giunta”. Il risultato ottenuto rende i dirigenti giallorossi  “molto orgogliosi e felici di aver raggiunto un accordo che migliora il progetto e che offre alla città la possibilità di avere un intervento importante che riteniamo possa essere un orgoglio per tutti i cittadini, indipendentemente dal fatto che siano o meno tifosi della Roma”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • Si sono eliminati i due grattacieli, ma nel contempo avremo il 60 % in meno di strutture pubbliche costruite dal privato! A questo punto non era meglio che si fosse lasciato il progetto originario?

  • Ennesima occasione persa.Potevamo avere una piccola New York a Roma e con le olimpiadi anche una piccola Los Angeles.I nostri benefattori costruttori avrebbero migliorato la nostra qualita` di vita.Sono finiti i bei tempi

  • Avatar anonimo di Fabio
    Fabio

    BISOGNA DIRE ai Romanisti che in quella zona c'è il DEPURATORE.... ed ogni tanto si sentono certe folate di M.... non vorrei poi che le tifoserie cantino in coro:" Puzza de M.... Puzza de M....."... pensateci prima di costruirlo!!

  • Ennesima occasione persa.Potevamo avere una piccola New York a Roma e con le olimpiadi anche una piccola Los Angeles.I nostri benefattori costruttori avrebbero migliorato la nostra qualita` di vita.Sono finiti i bei tempi

  • Grande Raggi, così si governa una città, regole e interesse PUBBLICO prima di tutto e di tutti.

Notizie di oggi

  • Politica

    Campidoglio, protestano contro il M5s: daspo per 25 lavoratori della Multiservizi

  • San Basilio

    San Basilio, fogne rotte e topi nelle case del Comune: esplode la rabbia dei cittadini

  • Cronaca

    Omicidio a Tor Vergata: agguato in strada, 43enne ucciso da quattro colpi di pistola

  • Cronaca

    Alessandrino, prima la rapina poi l'inseguimento. Testimoni: "Spari in strada"

I più letti della settimana

  • 25 aprile a Roma, tra manifestazioni ed eventi all'aria aperta. Tutte le informazioni

  • Metro C, dal 2 maggio al 27 ottobre chiusura anticipata

  • Colombo, il sottopasso Malafede si avvicina: la partenza del cantiere nel 2018

  • Trattenute "ingiuste" e vigili assolti per il Capodanno: "Comune dovrà pagare 3 milioni di euro"

  • Centocinquanta milioni per la Sapienza: in arrivo nuove residenze, biblioteche e servizi

  • Asili nido, il Comune taglia 50 educatrici e assume insegnanti di religione

Torna su
RomaToday è in caricamento