Stadio della Roma, al lavoro per il taglio della cubature: "Andiamo avanti"

La Giunta Raggi ed il Presidente d'Aula Marcello De Vito hanno incontrato i vertici dell'As Roma. D.g. Baldissoni: "Vogliamo fare lo stadio, andiamo avanti". Sul taglio alle cubature al lavoro due tavoli tecnici

“Si va avanti”. La frase che più delle altre sintetizza lo stato dell’arte, l’ha espressa Mauro Baldissoni, il direttore Generale dell’As Roma. L’incontro del dirigente giallorosso con i vertici del Campidoglio, non è stato decisivo per le sorti dello stadio della Roma. Si è trattato comunque di un incontro importante, il primo dopo la formalizzazione del parere negativo di Roma Capitale, sul progetto definitivo in discussione alla Conferenza dei Servizi.

ANCORA UN MESE - Restano quattro settimane di tempo per trovare la quadra. “Un mese per chiudere è un tempo ragionevole – ha dichiarato Marcello De Vito, presente alla riunione. Il presidente dell'Assemblea Capitolina ha poi aggiunto che – è  stato avviato un tavolo per trovare la soluzione migliore”. Sulla riduzione delle cubature, Marcello De Vito ha invece fatto sapere che  “ci stiamo lavorando”.

I TAVOLI E LE CUBATURE - “È stata una riunione molto costruttiva. Siamo soddisfatti – ha commentato il Vicesindaco Luca Bergamo al termine dell'incontro – ci sono dei tavoli tecnici a lavoro da dopodomani e ci rivedremo la settimana prossima per fare il punto. Siamo ottimisti”.  Sul fronte giallorosso, il Direttore generale Baldissoni ha spiegato che il taglio delle cubature “ è il contenuto dei tavoli, lo lasciamo a loro e ve lo diciamo la prossima volta”. Il dirigente romanista ha subito aggiunto che “ Vogliamo fare lo stadio insieme al Comune, loro sono al lavoro con noi. Andiamo avanti –  ha affermato affermato Baldissoni –   e cerchiamo di farlo il prima possibile nei tempi che fanno parte del quadro”.

FAMO STO STADIO - Durante la riunione, svoltasi all’Eur, si è registrato un siparietto in Campodoglio, messo in scenda dai Consiglieri dem  e degli eletti con la lista civica RomaTornaRoma . Approfittando di un momento di pausa dei lavori, al grido “stadio-stadio” sono statei esposti cartelli con la scritta #FamoStoStadio. Un richiamo all’hashtag, ispirato dalle parole di Spalletti, che tra domenica 5 e sabato 6 febbraio è divenuto virale su Facebook e Twitter.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Facciamo 50/50, ovvero lo stadio cuba X, possono costruire per X metri cubi aggiuntivi. Che sarebbe comunque il 60% in meno dell'attuale progetto. Mi sembra equo. E poi per favore, basta chiamarlo progetto dello stadio, chiamiamolo come è ovvero: Progetto di un nuovo quartiere nel quadrante sud con stadio accessorio.

Notizie di oggi

  • Politica

    Campidoglio, protestano contro il M5s: daspo per 25 lavoratori della Multiservizi

  • San Basilio

    San Basilio, fogne rotte e topi nelle case del Comune: esplode la rabbia dei cittadini

  • Cronaca

    Omicidio a Tor Vergata: agguato in strada, 43enne ucciso da quattro colpi di pistola

  • Cronaca

    Alessandrino, prima la rapina poi l'inseguimento. Testimoni: "Spari in strada"

I più letti della settimana

  • 25 aprile a Roma, tra manifestazioni ed eventi all'aria aperta. Tutte le informazioni

  • Metro C, dal 2 maggio al 27 ottobre chiusura anticipata

  • Colombo, il sottopasso Malafede si avvicina: la partenza del cantiere nel 2018

  • Trattenute "ingiuste" e vigili assolti per il Capodanno: "Comune dovrà pagare 3 milioni di euro"

  • Centocinquanta milioni per la Sapienza: in arrivo nuove residenze, biblioteche e servizi

  • Asili nido, il Comune taglia 50 educatrici e assume insegnanti di religione

Torna su
RomaToday è in caricamento