Carlo Spinelli IDD invita a non disertare le urne e dare forza al movimento Italia dei Diritti

Si chiude oggi la campagna elettorale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Si chiude oggi la campagna elettorale poi domenica 10 Giugno gli elettori di molti comuni italiani saranno chiamati alle urne per rinnovare il consiglio comunale e decidere chi dovrà governarli per i prossimi cinque anni.

“ E’ la massima espressione della democrazia – parla Carlo Spinelli candidato sindaco a Cervara di Roma per il movimento Italia dei Diritti e responsabile provinciale del movimento stesso – gli stessi cittadini che decidono nel segreto della cabina elettorale con la forza di una matita chi dovrà amministrarli per i prossimi cinque anni, confermare chi ha governato nell’ultimo quinquennio se ha fatto bene o bocciare sonoramente chi invece ha disatteso le promesse fatte in campagna elettorale.

Noi – prosegue Spinelli – siamo presenti a Cervara di Roma con il sottoscritto candidato a sindaco ed a Roccagiovine dove è il presidente del movimento Antonello De Pierro ad aspirare alla carica di primo cittadino. Inoltre a Gallicano come Italia dei Diritti sosteniamo la candidatura di Gianluca Caratelli della lista AmiAmo Gallicano, un ragazzo giovane ma molto preparato che ha avuto il coraggio di lanciare la sfida politica a chi finora a fatto sprofondare la cittadina laziale nel baratro, una persona che sta mettendo in questa avventura un grande entusiasmo guidato dall’amore che nutre per il proprio territorio.

Al di là delle scelte che verranno fatte nel segreto dell’urna, è importante non disertare i seggi e andare ad esprimere la propria preferenza per onorare i nostri predecessori che sono scesi in piazza, hanno combattuto e hanno versato sangue per conquistarsi e conquistare la democrazia in qualsiasi forma essa venga espressa.

Noi dal canto nostro – va avanti ancora il candidato IDD – ci presentiamo nei due comuni della valle dell’Aniene come punto di partenza per un più ampio progetto che riguarda tutta la zona della comunità montana spesso abbandonata delle istituzioni e, in molti casi, male amministrata nei comuni che ne fanno parte. Partiremo dal caro pedaggi della A24 per poi estendere i nostri interessi sugli altri problemi di una zona fatta di borghi stupendi, territori verdeggianti ed una popolazione faunistica da salvaguardare.

Partiamo da Roccagiovine e Cervara – continua Spinelli – dateci il vostro consenso in questi due comuni, investiteci delle responsabilità di amministratori per dare la vera svolta ai due comuni dove siamo presenti e a tutta la valle dell’Aniene. Quindi cari elettori – conclude Spinelli - andate a votare, scegliete chi credete sia meglio per amministrare nei prossimi cinque anni essendo consapevoli che Italia dei Diritti c’è, che ha già vinto tante battaglie e che adesso si trova al vostro fianco per riuscire a risolvere i problemi del territorio e dare nuove prospettive di vita alla valle dell’Aniene. 

Torna su
RomaToday è in caricamento