Dimissioni Marino, in Campidoglio i fans del sindaco: bagno di folla e cori contro i giornalisti

Circa 5000 i sostenitori del Primo Cittadini in piazza del Campidoglio. Il chirurgo genovese: “Ho pianto, mi sono scese le lacrime”

I sostenitori di Marino in Campidoglio (foto Agenzia Dire)

Un messaggio al Pd e a Renzi: Marino non è da solo. Una folla di 5000 persone ha aderito alla manifestazione a favore del sindaco, invadendo piazza del Campidoglio. Nessuna bandiera di partito, tante bici e molta rabbia. Sono i cori ad evidenziare i bersagli: "Renzi Vaff***" e poi "Fuori i giornalisti". E ancora : “Marino non mollare” e “No alle dimissioni”. E i cartelli: “Giù le mani da Marino", “Io con Marino, voi col Padrino". Una folla che si è ingrossata minuto dopo minuto, auto convocata in rete, e che ha costretto il sindaco a scendere a fare una passeggiata in mezzo alla gente una volta uscito dal palazzo senatorio per raggiungere la Sala Rossa dove si celebrano i matrimoni. In maniche di camicia e con una cravatta rossa ha salutato e ringraziato i tanti che gli si sono fatti incontro. Mentre in tanti continuavano a gridare "Marino resisti o tornano i fascisti". Ma anche invettive contro i giornalisti e gli organi di stampa. 

ATTO DI RESPONSABILITA’ -Non volevo scendere perchè non volevo che la manifestazione venisse strumentalizzata, viste tutte le polemiche di questi giorni. Poi, pensando a tutte le persone che sono venute qui invece di passare la domenica con la famiglia o in altri modi, ho deciso di scendere per ringraziarli - le parole di Marino riportate dall’Ansa -. Mi sembra giusto. Ho fatto anche un atto di responsabilità, visto il clima di questi giorni, evitando di andare ieri in tv da Fabio Fazio”. A intervalli, prima che il sindaco si affacciasse, i cittadini hanno intonato cori: 'Non mollare' ma soprattutto ‘Bella Ciao’. In piazza decine di cartelli ma anche bandiere Tricolori.

MARINO SU FACEBOOK -Ho pianto, mi sono scese le lacrime a vedere le migliaia di cittadini romani che in queste ore si stanno mobilitando con ogni mezzo, anche presentandosi qui in Campidoglio di domenica - le parole del sindaco affidate a Facebook alla fine del sit in - . Vorrei dire loro che li vedo, che li ascolto, che li leggo e che li ringrazio uno ad uno. Voi che vi attivate, che coinvolgete, che mettete in moto la nostra coscienza collettiva, voi siete il sale della democrazia e costituite un patrimonio che Roma non può e non deve perdere”.

“VENDUTI” - Una folla particolarmente inferocita contro i giornalisti quella radunatasi in piazza del Campidoglio. Quando il sindaco di Roma Ignazio Marino è sceso dai suoi uffici per ringraziare, oltre alle urla di sostegno a lui (“Bravo sindaco”), è infatti cominciato una specie di 'linciaggio' verbalizzazione contro taccuini e telecamere. "Fuori, fuori, fuori i giornalisti”. Ma anche “Venduti andate via”. Marino ha quindi risalito le scalette del Campidoglio per andare nel suo studio e prima di rientrare si è girato verso la gente e a mani congiunte ringraziando ancora una volta. Prima dell'uscita in piazza aveva fatto una breve apparizione da dietro una finestra provocando urla di gioia, applausi e cori: “Marino, Marino, non mollare”.

TURISTI INCURIOSITI - La folla, che ha riempito la piazza, ha incuriosito anche i turisti in visita al Museo Capitolino. Alcuni di loro hanno fatto foto con i telefonini chiedendo ai cronisti in piazza spiegazioni su cosa fosse accaduto. Alcuni di loro sono rimasti letteralmente allibiti quando hanno assistito al bagno di folla del sindaco e alla ressa della gente contro i cronisti che ha reso per qualche minuto la piazza quasi un'arena. Il sit in è poi terminato senza problemi. 

PETIZIONE - Sindaco Marino che questa mattina aveva ringraziato chi gli è stato vicino, dichiarandosi felice per la petizione a suo favore: “In questi giorni mi state dimostrando un grande sostegno. La petizione su Change.org, tutti i messaggi che mi stanno arrivando qui su Facebook (sono più di 3mila, lentamente risponderò a tutti!) e ora anche un evento per oggi in Campidoglio. Grazie, di cuore”.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento