Rifiuti, il Comune manda in Regione 42 slide sui nuovi impianti. La replica: "Servono progetti veri"

L'assessore Buschini: "Se Roma Capitale continua a pensare che i progetti debbano essere presentati ai blog e ai social network sbaglia, perché Facebook non è abilitato per le autorizzazioni per impianti di compostaggio"

I tre impianti di smaltimento rifiuti tanto annunciati da Raggi, Montanari e dal candidato Premier a Cinque Stelle Luigi Di Maio arrivano in regione. Dopo gli annunci e le polemiche arrivano i primi passi ufficiali. Peccato però che siano passi falsi. A darne l'annuncio è l'assessore all'Ambiente della Regione Lazio Mauro Buschini

Innanzitutto la localizzazione. Dopo la presentazione, la discussione e le prime proteste sui territori, arriva l'ufficialità: i tre impianti, due di compostaggio e uno per il riciclo multimateriale, saranno localizzati a Casal Selce e Cesano (i primi due) e sempre a Casal Selce (il riciclo multimateriale). Confermate quindi le intenzioni dell'amministrazione, contro le quali i residenti avevano espresso più di una contrarietà. Inoltre a Casal Selce, nella zona nord ovest di Roma, i due impianti insistono su un terreno di proprietà della Regione, sul quale c'è un vincolo in quanto ricade, come accertato da RomaToday, in un'area vincolata dalla stessa Regione Lazio. 

Già la localizzazione quindi ha scatenato polemiche. Non va meglio con le prime carte giunte sul tavolo dell'assessore. "Roma Capitale", spiega Buschini, "ci ha inviato della documentazione sul tema impianti e localizzazione degli stessi. Purtroppo non si tratta dei progetti tanto attesi, bensì di 42 slide,  (22 per l’impianto di Casal Selce + 20 per quello di Cesano) che raccontano la bontà del compostaggio. Lo prendiamo come un utile contributo intellettuale, ma rimaniamo in attesa dei veri progetti".

Cosa intenda la Regione per veri  progetti lo spiega successivamente: "Progetti veri, firmati da professionisti abilitati, corredati di tutta la documentazione prevista dalla legge e che Ama ben conosce avendo depositato in Regione, nel 2015, il progetto per l'impianto di compostaggio a Rocca Cencia". 

Quindi la disponibilità: "L’amministrazione capitolina presenti subito documentazioni serie e la Regione si attiverà immediatamente per esaminarle ed approvarle celermente. Ma se Roma Capitale continua a pensare che i progetti debbano essere presentati ai blog e ai social network sbaglia, perché Facebook non è abilitato per le autorizzazioni per impianti di compostaggio". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Contrariamente a quanto accaduto nei giorni passati, Pinuccia Montanari, assessori all'Ambiente, e Virginia Raggi, sindaca di Roma, tacciono, non replicando alle accuse dell'assessore Buschini. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Ho preso il muro fratellì”, l’infrazione costa cara all’ex rapper, patente ritirata ed auto sequestrata

  • Omicidio suicidio a Roma: uccide la moglie e si spara dopo aver ferito il figlio

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 3635 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Tragedia a Montespaccato: ragazzo di 30 anni trovato morto impiccato nel garage di casa

  • Sciopero a Roma: venerdì 29 maggio metro, bus e tram a rischio. Gli orari

  • Coronavirus: nel Lazio per la prima volta il numero dei guariti supera quello dei positivi

Torna su
RomaToday è in caricamento