lunedì, 22 dicembre 5℃

Sicurezza stradale: nuove strisce pedonali e segnali stradali in città

Per la sicurezza stradale Ania e Campidoglio lavorano per realizzare nuove strisce pedonali, mappare le zone più a rischio, rivedere la segnaletica stradale e aumentare la consapevolezza al volante

Redazione 1 dicembre 2010
1

Il Campidoglio con Ania, fondazione per la sicurezza stradale, cerca di rendere le strade più sicure per la circolazione di veicoli e pedoni attraverso nuove strisce pedonali realizzate con prodotti ad alta tecnologia, una mappatura delle zone più a rischio e nuova segnaletica stradale.

ZONE A RISCHIO. Per tutto questo è stato sottoscritto un protocollo di intesa grazie al quale la Fondazione dona alla polizia municipale dei palmari per inviare informazioni al nuovo centro di elaborazione dati che verrà istituito all'interno dell'agenzia Roma servizi per la mobilità: l'obiettivo sarà quello di creare una mappa dei punti più a rischio.

STRISCE PEDONALI. Verranno ritinteggiate le strisce pedonali sbiadite e ne verranno dipinte di nuove proprio negli incroci e sulle vie a maggiore incidentalità.

SEGNALETICA STRADALE. L'assessore capitolino alla mobilità e trasporti ha annunciato che, dopo l'avvio della rilevazione di tutta la segnaletica sulle strade più importanti della viabilità principale di Roma e del centro storico, "verrà creato un archivio che porterà, a settembre, l'inizio di un programma di bonifica e razionalizzazione della segnaletica esistente che durerà 8 mesi e interesserà 500 chilometri di strade". In base ai dati forniti dalla fondazione Ania, ha spiegato il delegato del sindaco per la sicurezza stradale Roberto Cantiani "nel 2010 sono stati effettuati più di 56 mila controlli per la guida in stato di ebbrezza o sotto l'effetto di sostanze stupefacenti che nel 2009 erano stati 290".

INFORMAZIONE
. Il protocollo prevede anche una campagna di informazione rivolta ai genitori e agli studenti perché, ha detto Alemanno, "si aumenti la consapevolezza di chi si mette al volante di un'auto o di un ciclomotore ma anche dei pedoni". Infine, il presidente di Ania Sandro Salvati ha ricordato che "la nuova convenzione con Roma Capitale è un ulteriore passo verso la diminuzione delle vittime sulle strade".
 

Annuncio promozionale

sicurezza stradale

1 Commenti

Feed
  • Avatar anonimo di Gianni

    Gianni La metà delle strisce zebrate a Roma sono cancellate e invisibili. Le strade sono piene di buche e i marciapiede di escrementi di cani. Facciamo abbastanza schifo...

    l' 1 dicembre del 2010