Scritta su bus Atac, Cantiani: "Da opposizione polemica infondata"

Il presidente della commissione Mobilità di Roma Capitale, Robert Cantiani, afferma che riguardo alla scritta sul bus dell'Atac, l'azienda ha "immediatamente avviato un'indagine interna"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

"E' desolante vedere come l'opposizione brilli per un'altra polemica infondata e sgangherata. Sull'improprio e grave utilizzo del display di un bus della rimessa di Acilia, è stata proprio l'Atac a denunciare il caso e a promuovere i doverosi accertamenti finalizzati all'identificazione e alla punizione del responsabile". Lo afferma, in una nota, il presidente della commissione Mobilità di Roma Capitale Roberto Cantiani.

"Non si comprende, pertanto - aggiunge - cosa può essere addebitato al sindaco o all'Atac. L'Azienda, infatti, nel momento in cui è venuta a conoscenza dell'accaduto, ha immediatamente avviato un'indagine interna, senza perdere tempo e questo proprio d'intesa col Campidoglio. Assistiamo purtroppo ad un modo becero e miope di fare opposizione che di certo - conclude - non fa altro che nauseare i cittadini costretti ad assistere a così tante polemiche senza né capo né coda".

Torna su
RomaToday è in caricamento