RomAccessibile: dopo 14 anni approvato il regolamento sulla mobilità dei disabili

Ventuno milioni di euro in tre anni per garantire gli spostamenti delle persone con disabilità. De Vito (M5s): "Roma deve essere una comunità che non esclude nessuno"

Dopo 14 anni arriva la fumata bianca. L'Assemblea capitolina ha infatti approvato il  nuovo regolamento per la mobilità individuale. Fa parte delle misure che erano state annunciate lo scorso 3 dicembre con il lancio del progetto #RomAccessibile. Le persone con disabilità fisica ed intellettiva avranno a disposizione nuove opportunità e soprattutto più fondi per spostarsi all'interno della Capitale.

Roma: una comunità includente

"Garantire la piena ed effettiva partecipazione e inclusione delle persone nella vita cittadina è uno degli obiettivi della nostra amministrazione – ha commentato Marcello De Vito, il presidente dell'Aula Giulio Cesare – abbiamo  sempre sostenuto che Roma deve essere una comunità dove nessuno si possa sentire escluso. E con gli atti, di giorno in giorno, dimostriamo che una città più inclusiva è possibile". Un progetto reso possibile dal nuovo stanziamento che, fa sapere De Vito, è di 21 milioni di euro in tre anni

La nuova attribuzione del punteggio

Si tratta di un incremento di spesa importante, di cui beneficeranno tutti gli utenti, a cui viene data la possibilità di scegliere liberamente i mezzi di trasporto che intendono scegliere, purchè chiaramente siano rendicontati.  Si è lavorato anche sulla modlità di attribuzione del punteggio necessario per acquisire la possibilità di usufruire di questo servizio. "Altro punto importante è l’introduzione di nuove valutazioni di punteggio che tengano in debito conto sia i fattori legati alla funzionalità residua della persona con disabilità che il contesto familiare – ha dichiarato Simona Ficcardi (M5s) consigliera della commissione politiche sociali di Roma Capitale – In tal modo, la nuova graduatoria avvantaggerà maggiormente categorie quali i ciechi assoluti, le persone con invalidità al 100% che usufruiscano di indennità di accompagnamento, le persone con disabilità che vivono sole e convivono con minori, invalidi civili di grado 100%, over 65 anni, assistenti familiari o con un caregiver". 

Una notizia a lungo attesa

Il nuovo regolamento, passato con 25 voti a favore, nessun contrario e soli 4 astenuti, prevede anche l'aumento del contributo mensile: Va rendicontato in maniera puntuale ma ora raggiungere la somma di 950 euro a persona. Soddisfazione è stata espressa anche dalle consulte municipali per la disaibilità. "Sono anni che lavoriamo per ottenere questo obiettivo – spiega Rosaria De Vitis, vicepresidente della consulta in IX Municipio – è un risultato che abbiamo inseguito con determinazione e che finalmente consente di allargare il servizio di trasporto anche a chi deve svolgere attività sportive. Ma soprattutto va ad appannaggio anche delle persone con disabilità intellettiva e relazionale".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Incidenti stradali a Roma, giovedì di sangue: tre morti e una bimba di 10 anni in gravi condizioni

Torna su
RomaToday è in caricamento