Cassonetti in fiamme nella Roma lercia: così i romani pagano due volte l’emergenza rifiuti

Dopo i roghi di Garbatella, Primavalle e Villaggio Falcone, incendio per le pattumiere di Monteverde: a Ponte Galeria fermato un negoziante che tentava di dare fuoco a un cumulo di spazzatura

foto Facebook: Monteverde - Roma S.C.

La Regione che ordina ad Ama di “pulire la città in sette giorni”, il Campidoglio che accusa il governatore del Lazio di “sfiorare il ridicolo”: sullo sfondo una città sempre più in crisi con Rida Ambiente, la società che gestisce il TMB di Aprilia a tirarsi indietro sul diktat di aumentare l’accoglimento dei rifiuti della Capitale. 

Roma lercia invasa dai rifiuti: la mappa del degrado

Sono ore decisive ma roventi per Roma dove le strade, nonostante gli sforzi h24 di Ama, rimangono lerce. 

Cumuli di rifiuti dalla Cassia a San Paolo, dall’Aurelio a Montesacro: una mappa del degrado che non risparmia nemmeno il centro, con cumuli di spazzatura all’ombra di Palazzo Valentini, o la Roma “bene” con via Cortina d’Ampezzo e traverse sommerse dalla spazzatura

Campane del vetro tanto piene da “esplodere” come quella in via Vibio Mariano a Tomba di Nerone, rifiuti organici lasciati in terra a marcire sotto i quali proliferano i vermi come alla Marranella.

L’esasperazione dei romani, alle prese con slalom e cattivi odori che si insinuano nelle finestre lasciate aperte contro l’afa, che aumenta. 

Roma Lercia, rifiuti non raccolti e strade invase dai sacchetti: la mappa del degrado

Roma lercia, esplode la rabbia: cassonetti incendiati a Monteverde

Una rabbia esplosa in proteste e gesti tanto estremi quanto irresponsabili, con pure il rischio di incendi da autocombustione a fare paura

Cassonetti in fiamme alla Garbatella, al Prenestino e a Primavalle. Blocchi stradali con le pattumiere utilizzate come ostacolo a Talenti. Un elenco che conta anche Villaggio Falcone, rifiuti in strada e roghi, e Ponte di Nona con via Caterina Usai a metà allagata da una perdita d’acqua, in parte soffocata dalla spazzatura gettata in mezzo alla strada. 

Ma l’esasperazione non è solo in periferia. Nelle scorse notti sono stati avvolti dalle fiamme anche alcuni cassonetti di via Donna Olimpia, a Monteverde. Bagliore e cattivo odore hanno svegliato i residenti che l’indomani si sono ritrovati con balconi anneriti dalla fuliggine, arredi bucati dai tizzoni ardenti, tende e zanzariere annerite. 

Scenario identico questa notte dove le fiamme hanno divorato altre pattumiere sempre a Monteverde. Alle 3 sul posto sono arrivati i Carabinieri della Stazione Gianicolense per gli accertamenti del caso: le cause del rogo sono ancora da appurare. 

 

Ponte Galeria: commerciante sorpreso a incendiare cumulo di rifiuti

Sorpreso invece in flagrante il titolare di un negozio di Ponte Galeria che stava tentando di dare fuoco ad un cumulo di rifiuti accatastati in via Senorbi. I militari della stazione di zona sono immediatamente intervenuti interrompendo la pericolosa azione messa in atto dall’uomo, un romano di 70 anni incensurato, che ha “giustificato” il suo gesto lamentandosi con i Carabinieri – a cui ha anche rivolto frasi oltraggiose - del mancato ritiro da alcuni giorni, dell’immondizia da parte degli addetti alla raccolta della nettezza urbana. Il commerciante è stato denunciato a piede libero con le accuse di getto pericoloso di cose e oltraggio a pubblico ufficiale.

Cassonetti bruciati: quanto costano

Così, mentre c’è chi “risponde” all’emergenza rifiuti dando alle fiamme i cassonetti della città, come se servisse a risolvere qualcosa, gli altri romani pagano due volte: oltre ai quotidiani scenari di degrado, carcasse in cenere, odore di bruciato e di immondizia la spesa per sostituire ogni pattumiera che scompare sotto alle fiamme si aggira, in base ai dati diffusi da Ama e dalla Sindaca Raggi, intorno agli 800 euro. Risorse che potrebbero essere spese sicuramente meglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: oggi a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Tragedia a Ostia, muore bimbo di 11 anni: si era sentito male a scuola

  • Weekend dell'Immacolata a Roma: che fare sabato 7 e domenica 8 dicembre

  • 8 dicembre, festa per l'Immacolata e Spelacchio a piazza Venezia: strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero a Roma: domani a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Ostia piange Simone, il bimbo di 11 anni morto dopo un malore a scuola. Indaga il Pm

Torna su
RomaToday è in caricamento