Primarie Pd Roma 2016: i risultati

Alle 22 la chiusura dei seggi. C'è attesa per conoscere i dati sull'affluenza e quelli sui vincitori. Favorito Roberto Giachetti. Roberto Morassut possibile sorpresa

La lunga giornata delle primarie Pd a Roma si chiuderà alle 22 con la chiusura dei seggi. Grande è l'attesa per conoscere il candidato sindaco del centrosinistra alle prossime elezioni di giugno. Una sfida a 6 tra Chiara Ferraro, Stefano Pedica, Domenico Rossi, Gianfranco Mascia, Roberto Morassut e Roberto Giachetti. Quest'ultimo è il grande favorito. Forte è stata infatti l'investitura di Renzi nei suoi confronti. A sostenerlo gran parte del partito romano e soprattutto un'alleanza a tre tra turborenziani, giovani turchi e zingarettiani.

L'attesa più grossa è però per il dato dell'affluenza. Quello odierno è infatti il primo test elettorale dopo gli scandali di Mafia Capitale e la defenestrazione di Ignazio Marino. Attesa per capire l'umore della base. Un dato atteso anche perché da esso dipendono le mosse future della sinistra più radicale. Durante la giornata il dato è stato altalenante. Alle 11 hanno votato in 20.000. Meno di 30.000 alle 17.00. Un dato che Morassut ha già definito poco soddisfacente. Si attendono ora quelli ufficiali.

Le prime primarie, quelle del 2005 per la scelta del premier vinte da Prodi videro il dato record di 250.000 partecipanti. Nel 2007 vinse Walter Veltroni e i votanti furono 200.000. Sempre parlando di elezioni nazionali nel 2009 furono 150.000 i votanti che scelsero Bersani candidato premier. Nel 2013 furono poco meno di 100.000 i votanti nella consultazione in cui risultò poi vincitore Ignazio Marino. 

Seguiremo lo spoglio in diretta su questa pagina, pubblicando tutti i risultati che man mano arriveranno dai comitati.

00.20 - Il neo candidato sindaco: "Oggi abbiamo giocato un'amichevole. Io intendo vincere le elezioni a Roma e non è così scontato. Noi siamo in campo per vincere e io voglio vincere a modo mio restando una persona onesta e libera soprattutto. Voglio essere libero anche da certi meccanismi della politica - ha aggiunto Giachetti - Voglio parlare forte e chiaro anche al mio Pd: fate una lista di persone pulite al di sopra di ogni sospetto di cui tutti saremo orgogliosi perchè Roma e i romani un'altra occasione non ce l'avranno. Gli elettori capiscono molto bene. Ora è il Pd che deve dimostrare di aver capito gli elettori".

00.00 - Mascia: "Noi siamo molto felici di questo risultato perchè la partecipazione è stata migliore di quanto si prevedesse. Questo vuol dire che questa coalizione di centrosinistra ha la possibilità realmente di combattere per vincere le elezioni e portare tutti i temi che abbiamo scritto nel programma di centrosinistra e da domani metteremo a disposizione di Giachetti per cambiare in senso ecologico questa città". Lo ha detto il candidato alle primarie del centrosinistra per il sindaco di Roma, Gianfranco Mascia, commentando i primi dati ufficiali dello spoglio delle primarie nella sede del comitato organizzatore a via dei Cerchi. "Non parlo dei risultati perchè siamo a un quarto dei seggi, non conta uno 0,5% in più o meno di un altro ma il fatto che siamo una coalizione che ha portato per un mese i propri temi in tutta la città- ha proseguito Mascia- Ora andremo a stringere la mano a Giachetti e probabilmente non è un male che abbia vinto con una percentuale così forte: non è perchè è stato nominato da Renzi, ma perchè i romani vogliono un cambiamento reale. Anche Orso è contento e continuerà a lavorare per il bene della città"

23.55 - "Sono molto soddisfatto del mio risultato, ottenuto con pochi mezzi e molta meno visibilità rispetto a Giachetti e Morassut".
Lo dichiara in una nota Domenico Rossi, candidato del Centro Democratico alle primarie di Roma, giunto terzo dietro Giachetti e Morassut.
"È un risultato che dice per allargare l'area del consenso del centrosinistra serve un centro che ci mette la faccia e non un centro che si nasconde. Prendo atto naturalmente della piena affermazione di Roberto Giachetti e come si fa in una coalizione seria dico con forza: ora tutti uniti con Giachetti. Con altrettanta serietà però devo dire che la bassa affluenza rappresenta un segnale inequivocabile che bisognerà andare oltre il perimetro del Pd per vincere", conclude Rossi.

23.50 - Orfini arriva all'ex Dogana e commenta il risultato: "La volta scorsa c'era il Partito democratico delle truppe cammellate di quelli che sono stati arrestati, delle file di rom e quant'altro. Questi sono dati veri di un partito vero che per fortuna ha ancora tanto lavoro da fare e sta rinascendo".

23.45 - Nel XIII municipio trionfa Massimiliano Pasqualini con il 58% dei voti. Dietro di lui si piazza Danilo Amelina. Pasqualini era il candidato renziano, favorito alla vigilia. Sarà lui a correre per la presidenza e a provare a succedere a Valentino Mancinelli.

23.30 - Dario Nanni su facebook annuncia la propria vittoria come candidato presidente del VI municipio. Con il 70% dei consensi ha battuto Franco La Torre.

23.25 - Melilli: "Affluenza mi soddisfa". "Ci sono molti fattori che hanno determinato questa affluenza. Il dato attorno ai 50mila partecipanti a me personalmente soddisfa. Io sono tra quelli che ritenevano molto difficile la partecipazione del popolo del Pd in questa stagione- ha proseguito Melilli- Sono comunque numeri del Partito democratico e nessun altro puo' farlo, mi fa sorridere chi porta poche migliaia di persone a votare sul web o qualche centinaio ai gazebo".

23.15 - "Nelle prime 48 sezioni scrutinate (un quarto del totale, ndr) il dato definitivo parla di Giachetti al 64,16%, Morassut al 27,52%, Rossi al 3,32%, Ferraro all'1,5%, Pedica all''1,39% e Mascia allo 0,78%". Lo ha comunicato il segretario regionale del Pd Lazio, Fabio Melilli. 

23.12 - Il comitato di Roberto Morassut ridimensiona i numeri dell'affluenza. Avrebbero infatti votato in 42.000.

23.10 - Roberto Morassut ha ammesso la sconfitta: "L'esito della consultazione è chiaro e vede prevalere Roberto Giachetti. Come già detto nel corso della competizione, sosterrò da subito Roberto come candidato unitario del centrosinistra. Un centrosinistra che mi auguro da domani sia più ampio e capace di riaprire un dialogo a sinistra e con tutte le forze disponibili per aprire una nuova stagione politica. Inizia ora un lavoro comune e unitario per vincere le elezioni di Giugno e rilanciare la Capitale. Le primarie sono un punto di ripartenza, che pur nel faticoso dato di partecipazione, costituiscono comunque un’energia importante per ricostruire un più forte e più saldo rapporto di fiducia e di contatto tra il Pd, il centrosinistra e la città. Ringrazio tutte le donne e gli uomini che nei comitati a mio sostegno, presenti in tutta la città, hanno lavorato in questi giorni con passione e disinteresse. Ringrazio inoltre i cittadini e gli elettori per la fiducia accordatami che cercherò di ricambiare come sempre mantenendo costante il mio impegno per un PD più aperto e per contribuire ad una nuova stagione del centrosinistra al governo della città".

22.50 -  Si conferma il dominio di Roberto Giachetti

22.45 - Il segretario del Pd Lazio Fabio Melilli: "Stiamo ultimando la raccolta dei dati sull'affluenza, che credo sarà intorno ai 50mila votanti". Lo stesso Melilli aggiunge: "Dai primi dati che ci arrivano, prima delle comunicazioni formali, c'è un vantaggio evidente di Roberto Giachetti".
22.40 - Giachetti: "Me ne sono stato un po' da solo per rigenerarmi e per aver riguadagnato energie che spero mi serviranno da domani in poi". 

22.35 - I primi risultati provenienti dai vari seggi danno Roberto Giachetti al 67%, Roberto Morassut al 23%. Gli altri si dividono il resto.

22.25 - Secondo più fonti l'affluenza definitiva è di 43.000 votanti. Il solo Marino nel 2013 prese 47.000 voti.

22.20 - Il dato sull'affluenza è quello più atteso. Alle 19.30, fonti del comitato ufficiale, parlavano di 40.000 votanti. Alle 17.30 erano meno di 30.000 secondo una stima di Repubblica. Il candidato Roberto Morassut aveva parlato di un'affluenza "poco soddisfacente".

22.10 - Giachetti all'ex Dogana di San Lorenzo: "Dai dati che ci arrivano e viste le condizioni date, tutto sommato il risultato di affluenza alle urne non mi dispiace e quindi ringrazio per la generosità tutti i militanti che soprattutto nel pomeriggio sotto l''acqua hanno garantito a decine di migliaia di persone di partecipare a questo appuntamento e scegliere il loro candidato". Lo ha detto il candidato alle primarie del centrosinistra per il sindaco di Roma, Roberto Giachetti, uscendo di casa per spostarsi in scooter in direzione ex Dogana, locale di San Lorenzo dove seguirà lo spoglio delle primarie.

22.00 - Chiusi i 195 seggi

21.51 - Il comitato Primarie Roma 2016: "Ancora pochi minuti alla chiusura dei seggi. Seguiremo lo spoglio in Via dei Cerchi, n° 75 allo Spazio Informale (Informale Friends). Per altri aggiornamenti continua a segurci su facebook e twitter".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Arrivano gli assessori: Andrea Mazzillo al Bilancio e Massimo Colomban alle Partecipate

    • Cronaca

      Via Cupa, è il giorno dello sgombero: migranti identificati, via le tende

    • Politica

      Via Principe Eugenio, preferenziale invasa dalle auto: si punta ai cordoli

    • Politica

      Muraro indagata per abuso d'ufficio insieme a Fiscon. Lei replica: "Sono tranquilla"

    I più letti della settimana

    • Torna il blocco del traffico: per quattro domeniche stop alle auto nella fascia verde

    • Detto, fatto... annullato: l'amministrazione pentastellata inciampa sul bando degli asili

    • Cinque Stelle contro la Bolkestein: "Anche a Roma una mozione per salvare ambulanti"

    • I soldi delle Olimpiadi senza le Olimpiadi: Raggi batte cassa a Renzi

    • Ferrovie dello stato vuole guidare i bus romani: "Atac non funziona, collaboriamo"

    • I conti del Campidoglio fanno paura: ecco perché Roma rischia il commissariamento

    Torna su
    RomaToday è in caricamento