Regolamento per il verde, arriva il sì della Giunta. Raggi: "Risultato storico"

La Capitale si dota di uno strumento che finora era mancato.Sarà utile nella progettazione e nella manutenzione degli interventi. Raggi: "Un'ampia parte è dedicata alla partecipazione"

La manutenzione di parchi e giardini. La modalità corretta di potare gli alberi. Gli strumenti da mettere a disposizione ai cittadini che vogliono offrire il proprio contributo. La Giunta Capitolina ha firmato l'attesissimo Regolamento per il verde. Uno strumento importante di programmazione e gestione del quale finora la città era sprovvista.

Il risultato storico

Esulta la Sindaca che parla di "un risultato storico per Roma". Finalmente regole chiare e certe per consentire alla Capitale con la maggiore superficie di verde pro capite, di prendersi cura di questo immenso patrimonio. E' il "frutto di un intenso lavoro partecipato e condiviso con associazioni e addetti ai lavori" ha ricordato Raggi. Viene da sè che una parte importante sia riservata al contributo che possono offrire proprio i romani. 

Gli strumenti di partecipazione

"Un'ampia parte del testo è dedicata agli strumenti di partecipazione del cittadino alla cura del verde: adozioni, donazioni, sponsorizzazioni e patti di collaborazione - ha sottolineato la Sindaca - Siamo convinti che i risultati si ottengono insieme, per questo la collaborazione e il dialogo tra cittadini e amministrazione deve continuare ad essere centrale". Perchè il regolamento, con i suoi 67 articoli suddivisi in 5 capitoli diventi effettivo, manca ancora un passaggio importante. "Ora - ha ricordato Raggi -  proseguiamo spediti con l'iter autorizzativo fino all'approvazione definitiva in Assemblea capitolina". 

Il lavoro di confronto

Il risultato che la squadra di governo capitolino ha appena ottenuto, è frutto di un lungo percorso. "Per oltre sei mesi, ogni settimana, abbiamo incontrato associazioni, comitati e rappresentanti degli ordini professionali per rivedere, articolo per articolo, il testo del Regolamento" ha precisato l'assessora alla sostenibilità ambientale Pinuccia Montanari. "La mancanza di un regolamento fino ad oggi ha portato ad una gestione del verde affidata al buon senso, ma nella maggior parte dei casi si è assistito a gestioni scorrette". Le segnalazioni dei cittadini su capitozzature ed abbattimenti indiscriminati, in questi anni non sono mancate.

Le best practice

Nella gestione del verde si volta pagina quindi. "Grazie all'ausilio di tecnici e di esperti abbiamo individuato le migliori pratiche per una cura corretta del verde, disciplinando quindi le potature, i rinnovi delle alberate, la tutela delle piante durante i cantieri o scavi stradali. Abbiamo assistito di frequente a danneggiamenti di piante durante opere edilizie o infrastrutturali - riconosce Montanari - con queste disposizioni dettiamo invece delle regole chiare a tutela del verde".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta dal viadotto: morto imprenditore del crack Qui!Group

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

Torna su
RomaToday è in caricamento