Scuole chiuse, Raggi attacca i presidi: "La vita umana vale più delle polemiche di qualche aspirante politico"

La sindaca risponde alle dure critiche arrivate dai dirigenti scolastici, dopo la scelta di chiudere le scuole per allerta meteo

Virginia Raggi (immagine d'archivio)

"Amministrare significa avere il coraggio di prendere anche decisioni giuste impopolari, come chiudere le scuole quando c’è il rischio, attestato dai bollettini meteo della Protezione Civile, di una burrasca di vento che mette a repentaglio la sicurezza degli studenti". La sindaca Raggi si difende e replica alle tante critiche arrivate dopo la scelta di chiudere gli istituti scolastici nella giornata di ieri. 

"La vita umana - scrive Raggi su Facebook - vale più delle polemiche di qualche aspirante politico che pontifica sul "danno altissimo di immagine alla scuola". Il riferimento è al presidente dell'Anp Lazio, l'associazione nazionale dei presidi, Mario Rusconi, che ieri si è scagliato senza mezzi termini contro l'ordinanza di chiusura. 

"A differenza di questo “esperto” meteorologo - continua ancora la prima cittadina - non ho mai pensato di fare le previsioni del tempo: ho semplicemente convocato il Centro Operativo Comunale, composto da tecnici specializzati con i quali ho letto i bollettini ufficiali e le previsioni meteo diramate per la giornata di oggi. Di fronte ad una allerta con venti previsti oltre i 100 km orari la scelta più giusta è evitare rischi alle persone. E così ho agito. Lo hanno giustamente fatto altri sindaci di altre città, come Napoli, interessate dalla burrasca sul Tirreno. In quei casi non ci sono state polemiche strumentali di chi preferisce occuparsi dei “danni di immagine” piuttosto che della sicurezza degli studenti".

Poi, conclude, "le segnalazioni che arrivano da Roma e da tutta la provincia raccontano disagi ingenti: ringhiere divelte; alberi sradicati. Addirittura la cupola dell’Auditorium Parco della Musica nella zona nord della città è stata squarciata a causa delle forti raffiche. Altro che “solo una pioggerella”..."

Nessun accenno però alla parte di critiche che riguardava la richiesta rivolta ai dirigenti scolastici di "presidiare" le scuole. "Alla nostra sicurezza chi pensa?" aveva chiesto infuriato Rusconi. Su questo nessuna risposta. 

A dar manforte a Raggi anche il capogruppo M5s Giuliano Pacetti. "I danni del maltempo di oggi sono evidenti - scrive sui social network - le raffiche di vento hanno superato i 100 km/h orari. Non succede di certo tutti i giorni. Anche il Pd coglie l’occasione per strumentalizzare un evento eccezionale e le misure prese in merito. La sindaca Raggi ha tutelato innanzitutto la sicurezza dei più piccoli. Chi governa deve prendere decisioni ed essere responsabile questo non autorizza chi è all’opposizione di fare dichiarazioni irresponsabili e di parlare a vanvera"


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco traffico, a Roma vietati tutti i diesel anche mercoledì 15 e giovedì 16 gennaio

  • Blocco auto, a Roma martedì diesel vietati fino agli Euro 6: tutte le informazioni

  • Blocco traffico, a Roma diesel fino a Euro 6 vietati anche venerdì 17 gennaio

  • Il Comune di Roma assume, 1512 i posti a disposizione: ecco il concorsone

  • Blocco traffico, a Roma diesel vietati anche domani: smog ancora alle stelle

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 19 gennaio

Torna su
RomaToday è in caricamento