Raggi a Italia 5 Stelle: "A Roma c'è la mafia". Grillo: "Applaudite, è una guerriera"

La sindaca sul palco della kermesse a Napoli: "Per il M5s è il tempo della maturità". Momenti di tensioni e contestazioni, con gli attivisti che hanno preso a insulti i giornalisti presenti

Virginia Raggi sul palco di Italia 5 Stelle

"Fate un applauso alla guerriera". Così Beppe Grillo interviene a sorpresa alla kermesse Italia 5 Stelle a Napoli, durante l'intervento della sindaca Virginia Raggi. Il comico leader, tornato in prima linea tra i pentastellati dopo il battesimo dato al nuovo governo giallorosso di fine estate, ora si espone anche per il Campidoglio. Cosa che ha fatto poco, a onor del vero, in questi tre anni di amministrazione. Incita il pubblico quindi osannando il carattere a suo dire battagliero della prima cittadina. 

Raggi sul palco: "A Roma c'è la mafia"

Raggi ha poi parlato sul palco. "Quando si passa dall'opposizione al governo si fanno tanti cambiamenti - ha detto al sindaca - noi siamo cambiati perchè quando si sta nelle istituzioni bisogna prendersi responsabilità enormi davanti ai cittadini e alle leggi". "E' l'era della maturità, si raccolgono i frutti di quanto si è seminato. Non è semplice e le scelte bisogna farle a prescindere dal consenso. Bisogna fare le cose giuste, se non le facciamo noi chi le fa?". Poi sul governo della Capitale. "A Roma c'è la mafia e noi lo diciamo chiaramente. Bisogna guardarli negli occhi i mafiosi e noi siamo andati a Ostia per fare il comizio finale nel loro territorio". E ancora: "Non bisogna mai mollare la battaglia per la legalità" ha aggiunto, accolta dagli applausi degli attivisti. "I clan di Ostia - ha spiegato - hanno ammazzato il litorale romano con la complicità di chi c'era prima nelle istituzioni. In piazza c'era poca gente al nostro comizio perchè avevano paura di uscire dalle case. Avevano paura dei clan e ce lo hanno detto".

Le contestazioni ai giornalisti

Pesanti invece contestazioni durante la kermesse. All'arrivo della sindaca molti militanti M5s hanno iniziato a inveire contro i giornalisti impedendo che venissero rivolte domande alla prima cittadina della Capitale. La situazione è precipitata quando alla Mostra d'Oltremare si è palesato Filippo Roma, giornalista de Le Iene autore dell'inchiesta sulla raccolta di rifiuti alle utenze commerciali. "Venduto, vattene via" ma anche "pezzo di merda", sono alcune delle parole rivolte dagli attivisti all'inviato de Le Iene. La sindaca è  stata costretta a lasciare la mostra in auto. Anche Filippo Roma si è dovuto allontanare. 

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • O' Principe di Tor Bella Monaca, spaccio h24 e vita in stile Gomorra: così la palazzina è diventata il suo fortino

  • Vede i ladri in casa dalle immagini video, arrestati dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

Torna su
RomaToday è in caricamento