menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Punti verde, Marroni (Pd): "Alemanno faccia immediata chiarezza"

Il capogruppo del Pd in Campidoglio, Umberto Marroni, in merito all'inchiesta sui punti verde qualità chiede ad Alemanno di fare "immediata chiarezza"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

"L'inchiesta sui punti verdi qualità che ha avuto come epilogo l'arresto di alcuni funzionari comunali mette in luce uno scandalo da tempo denunciato dal gruppo del Pd su cui la Giunta e il sindaco hanno omesso di intervenire". E' quanto dichiarato dal capogruppo del Pd in Campidoglio Umberto Marroni. "Il sindaco faccia immediata chiarezza su quanto è accaduto e prenda rapidi provvedimenti sulle procedure fideiussorie autorizzate dal Comune che espongono l'amministrazione Capitolina a veri e propri buchi di bilancio nell'ordine di centinaia di milioni - continua Marroni -. Somme di molto superiori al risparmio ipotizzato in questi giorni da Alemanno attraverso la costituzione dell'Holding Capitolina".

"Chiediamo pertanto la verifica immediata di tutti i procedimenti e le autorizzazioni fideiussorie concesse e previste fino ad oggi sulla base delle dichiarazioni relative allo stato di avanzamento lavori finalizzati alla realizzazione dei punti verdi qualità". "Le procedura e i meccanismi fin qui adottati dal Comune espongono l'amministrazione a possibili truffe con conseguenze incalcolabili e vanno immediatamente rivisti", conclude Marroni.



Torna su