Concorsone, protesta degli idonei in Campidoglio: "Assunzioni nel 2016"

Il presidio in concomitanza con il tavolo sindacale che ha come oggetto il piano assunzionale. Il Comitato 22 Procedure per la Giustizia: "Parleranno del nostro futuro"

Gli idonei protestano a piazzale Clodio (immagine di repertorio)

Tornano in piazza gli idonei del cosiddetto 'concorsone' di Roma Capitale. Domani pomeriggio, dalle 16, saranno in piazza del Campidoglio mentre all'interno si terrà il tavolo sindacale che ha come oggetto il piano assunzionale. “Sindacati e rappresentanti di Roma Capitale affronteranno un tema che ci riguarda molto da vicino: le nostre assunzioni, il nostro futuro” spiega Federica Ragno, portavoce del Comitato 22 Procedure per la Giustizia che rappresenta vincitori e idonei del concorso pubblico partito nel 2010 e “che, dopo sei anni, lascia ancora a casa centinaia di vincitori e idonei”.

Gli idonei chiedono “un piano assunzionale 2016 serio, che preveda l`assunzione di tutti i vincitori di concorso nell`anno in corso. Chiediamo che sia effettuato il recupero immediato delle assunzioni del 2015 che non sono state effettuate a dicembre e l`applicazione per il 2016, come la legge prevede, del turn over al 100%. Questo” aggiunge Federica Ragno “garantirebbe l'assorbimento nel 2016 di tutti i vincitori del 'Concorsone'. E se Roma deciderà di applicare il turn over al 100%, deve essere destinato ai vincitori di concorso che ancora attendono”.  

La portavoce cita anche il caso della polizia municipale e dei  funzionari amministrativi “che sono ancora in itinere”. Spiega: “Ci auguriamo che possano essere concluse quanto prima per poi potere programmare anche le assunzioni di questi profili a partire dal 2017”. E ancora: “Chiediamo che Roma Capitale solleciti il Governo a intervenire sulla proroga delle graduatorie perché al fianco dei vincitori ci sono oltre 4000 idonei pronti a essere inseriti”. 

Una riflessione è suscitata dalle parole pronunciate nei giorni scorsi dal commissario capitolino Tronca che ha parlato di una preoccupante situazione della macchina amministrativa capitolina per grave carenza di personale. "Questa è dovuta, a nostro avviso, oltre che ai pensionamenti non sostituiti da nuovi ingressi, anche alla scelta di destinare le intere facoltà assunzionali al settore educativo a scapito degli altri. Ad oggi, se si esclude il settore scuola, sono stati assunti appena 190 nostri vincitori a fronte di oltre 2000 pensionamenti negli ultimi tre anni. Se si vuole evitare il crollo dell'amministrazione bisogna procedere con le assunzioni in ogni settore, per ridare slancio a questa città. Al tavolo sindacale diciamo, infine, che non accettiamo più di essere messi in secondo piano: questa volta dobbiamo essere noi gli unici e i soli protagonisti”. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Raggi ancora senza assessore, Tutino rinuncia: "Contro di me esponenti del M5s"

    • Politica

      I soldi delle Olimpiadi senza le Olimpiadi: Raggi batte cassa a Renzi

    • Cronaca

      Sgombero in via Tiburtina, occupanti protestano e bloccano la strada

    • Cronaca

      Metro B: guasto tecnico agli impianti di circolazione, ferma la linea

    I più letti della settimana

    • Roma 2024, Raggi dà 'buca' a Malagò: "Ho avuto un contrattempo". Ma era al ristorante

    • Detto, fatto... annullato: l'amministrazione pentastellata inciampa sul bando degli asili

    • Assessore al bilancio, Salvatore Tutino in pole: vicino l'annuncio di Raggi

    • Venti milioni di euro: il no alle Olimpiadi potrebbe costare caro al Comune

    • Raggi balla da sola: i dubbi degli ortodossi non frenano la nomina di Tutino

    • Alla stazione Tuscolana arriva la "casa di Flavio" per accogliere le famiglie di malati oncologici

    Torna su
    RomaToday è in caricamento