Case prima dei servizi, dalla commissione Urbanistica via libera unanime alla proroga

La proposta di prolungare per 6 mesi la validità della 70/2011, è stata accolta con favore da tutti consiglieri presenti tranne quello del M5S. Il provvedimento potrebbe arrivare in aula martedì

Case prima di strade e servizi. La 'misura anticrisi' per i costruttori approvata nel novembre del 2011 dal Consiglio Comunale allora guidato dalla maggioranza di centrodestra potrebbe essere prorogata nei prossimi giorni dall'Aula Giulio Cesare. La delibera 70, questo il documento che contiene il provvedimento, scade infatti questo mese. Questa mattina, nel corso di una seduta della commissione Urbanistica, tutti i consiglieri presenti tranne quello del Movimento cinque stelle Daniele Frongia, hanno votato a favore di una sua proroga in attesa che dagli uffici dell'assessorato alla Rigenerazione Urbana guidato da Giovanni Caudo arrivi una nuova proposta.

LA DELIBERA – La delibera 70/2011 era stata elaborata dall'allora assessore all'Urbanistica della giunta Alemanno, Marco Corsini per modificare una precedente delibera, scritta dallo stesso, la n.84 del 2009, che all'art. 19 prevedeva che le opere di urbanizzazione, come le strade, le fogne, l'illuminazione, dovevano essere realizzate prima del rilascio del permesso a costruire. “Il rilascio dei titoli abitativi è subordinato al completamento, debitamente accertato dagli uffici comunali, delle opere di urbanizzazione primaria” si legge nella delibera.

MISURA ANTICRISI - La delibera 70/2011, che prevedeva una deroga temporanea a questo principio, era stata approvata come 'misura anticrisi' a sostegno del comparto edile. In poche parole, senza avere le autorizzazioni per costruire le case, non ci sono le risorse necessarie per realizzare le opere primarie, in particolare le garanzie bancarie. Il rischio, come lamentato più volte da diversi comitati cittadini e associazioni ambientaliste, è che alla costruzione delle case non segua poi la realizzazione delle opere primarie così come avvenuto nel passato in diversi quartieri della Capitale.

LA PROROGA – Dalla commissione di oggi, parere positivo alla proroga per sei mesi della delibera n. 70, anche se diversi consiglieri hanno proposto di alzare il termine ad almeno un anno. Tutti i consiglieri presenti hanno votato a favore tranne quello del Movimento cinque stelle, Daniele Frongia contrario a iniziative "che favoriscono solo alcuni costruttori e non la cittadinanza". La delibera con la proroga potrebbe arrivare in Aula Giulio Cesare già martedì durante la prossima convocazione del Consiglio Comunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perde zainetto sul bus e lancia appello: "Offro ricompensa a chi lo trova. Ci sono documenti medici"

  • Manifestazione contro i vitalizi, Sardine in piazza e Lazio-Inter: bus deviati e strade chiuse nel week end

  • Sala scommesse come base e armi per il recupero crediti: lo spaccio violento di Pierino la Peste, er Mattonella e Ciccio

  • Investito da un'auto mentre attraversa il Raccordo Anulare, morto un uomo

  • Incidente in via Tiburtina, scontro tra camion e auto: morto un uomo. Grave il figlio

  • Sciopero a Roma: tram, bus e metro a rischio lunedì 24 febbraio. Orari e fasce di garanzie

Torna su
RomaToday è in caricamento