Primavalle, nuove case popolari in via Bembo: 18 alloggi moderni per la svolta green di Ater

A maggio l'ingresso delle famiglie assegnatarie. Inaugurato così il piano triennale per rispondere all'emergenza abitativa

Moderno, energeticamente sostenibile e colorato: così si presenta il nuovo fabbricato di Ater in via Pietro Bembo, nel cuore di Primavalle. In quel lotto dove prima sorgeva un edificio vecchio e fatiscente, abbattuto circa un decennio fa, è nato uno stabile di social housing bioclimatico. Un intervento costato alle casse della Regione Lazio 2,2 milioni di euro. 

Diciotto alloggi popolari a Primavalle

I 12 appartamenti inizialmente previsti, anche per dare una risposta alle nuove tipologie familiari presenti nelle liste dell’Erp (Edilizia residenziale pubblica), sono diventati 18 con tagli da 40, 45 e 68 metri quadrati, tre quelli più grandi destinati a persone con disabilità. 

Il nuovo edificio, che riprende le dimensioni e la volumetria di quello preesistente, è pensato con una forte attenzione alla sperimentazione fruitiva e percettiva, oltre che con un carattere energeticamente sostenibile. 

Il landmark verde di Primavalle

Una palazzina unica in quel di Primavalle. Il rapporto tra l'edificio e la città è mitigato sul fronte principale da una grande parete verde: un filtro urbano al tempo stesso artificiale e naturale composto da un sistema schermante a lamelle colorate, con arbusti e piante rampicanti. Un vero e proprio landmark verde per il quartiere. 

Oggi, alla presenza dell'assessore alle Politiche abitative della Regione Lazio, Massimiliano Valeriani, e del direttore generale di Ater, Andrea Napoletano, l'inaugurazione. 

Entro i primi del mese di maggio gli allacci necessari affinchè le famiglie assegnatarie possano entrare nei nuovi alloggi popolari di Primavalle. 

L'assessore Valeriani: "Oggi è una grande giornata"

"Oggi questo è un posto straordinario e non era affatto così. Primavalle è un quartiere molto importante per Ater dove sono previsti altri interventi di ammodernamento e riqualificazione. Quella di oggi, oltre l'inaugurazione di questo stabile, è una grande giornata perchè dopo un duro lavoro siamo nelle condizioni di prospettare ai romani un programma triennale molto impegnativo: nei prossimi anni con 68 milioni di euro daremo casa a 708 famiglie" - ha detto Valeriani presentando il piano triennale di Ater 2019-2021. 

Il piano triennale di Ater: "Il più grande degli ultimi 30 anni"

"Il più grande piano per le case popolari negli ultimi 30 anni" - ha rivendicato Napoletano sottolineando come si procederà senza alcun consumo di suolo. "Faremo densificazioni, lavoreremo con cambi di destinazione d'uso e frazionamenti. Infine - ha aggiunto il direttore generale - il 20% dei nuovi alloggi sarà realizzato su cubature esistenti".

Unione Inquilini: "Servono politiche di riqualificazione del territorio"

Per la consegna dei nuovi alloggi di Primavale soddisfatta anche l'Unione Inquilini. “Finalmente dopo anni di lotte, che ci hanno visti protagonisti, i lavori sulle case popolari in via Pietro Bembo, nel quartiere di Primavalle, sono terminati. La prossima consegna dei 18 alloggi di edilizia residenziale pubblica sono un annuncio importante per Roma dove invece la tendenza alla svendita sembra essere diventata una prassi. Una goccia che però si disperde subito nella marea dei precari della casa a cui una politica incapace non riesce a dare risposte" - hanno dichiarato in una nota dicendosi "estremamente preoccupati per la svendita del patrimonio pubblico programmata dall'Assessora Rosalba Castiglione che in spregio al bene comune e ai bisogni dei cittadini romani viene annunciata come una grande vittoria". 

"A Roma - sostiene Unione Inquilini - siamo passati da 'nessuno deve rimanere indietro' a “solo però se paghi'."

Politiche strutturali di riqualificazione del territorio, a partire dal recupero e riutilizzo del patrimonio abbandonato da convertire in alloggi pubblici, quanto sia augura il "sindacato" per il diritto alla casa. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento