Pontina, dalla Regione 2,7 milioni per la messa in sicurezza. Protestano i comitati: "E' una romanella"

Nell'ambito del programma d'interventi per la rete stradale regionale, la Giunta Zingaretti ha stanziato i fondi per la messa in sicurezza della Pontina. Si tratta di lavori di "somma urgenza" previsti soprattutto tra Roma e Latina

Dalla Regione Lazio arrivano 2,7 milioni di euro per la messa in sicurezza della Pontina. La Giunta Zingaretti ha deliberato un programma d'interventi su tutta la viabilità della rete regionale, ma è quella la somma che spetta alla strada.Si tratta peraltro dell'ultimo stanziamento che arriva dall'ente locale. Dal gennaio 2019 infatti l'ex "SR" 148, torna ad essere di competenza statale.

La delibera di giunta

La manovra, complessivamente, impegna 21 milioni e mezzo di euro. "Inizialmente la cifra prevista nel capitolo di bilancio era di 5,5 milioni. Se è poi arrivata a 21 e mezzo – sottolinea la consigliera pentastellata Valentina Corrado – è grazie agli emendamenti che come gruppo del Movimento 5 Stelle avevo presentato durante la manovra e che sono stati approvati da tutta l’aula". Di fatto, per la strada che collega la Capitale con la provincia pontina, sono stati stanziati solo 2,7 milioni. Un milione nel tratto tra Latina e Terracina e la restante somma tra Latina e Roma.

Interventi di somma urgenza

L'intervento principale riguarda la realizzazione di una rotatoria con illuminazione ed intersezione nei quattro rami tra il km 99 e 101 della Pontina. Lì saranno impegnati 800mila euro. "Si tratta di un incrocio estremamente pericoloso, situato a Terracina, per la cui messa in sicurezza si è personalmente battuta la collega Pernarella (M5s) – ricorda la consigliera Corrado -  In generale gli interventi sono delle somme urgenze derivanti da ammaloramenti e smottamenti causati da eventi meteorici". Riguardano sezioni stradali e cavalcavia, sia nel tratto tra Roma e Latina che in quello successivo. 

La necessità di una programmazione

"Senza parlare di cifre, la cui stima lasciamo siano i tecnici a farla,  è chiaro che se si vuole mettere in sicurezza la Pontina occorre fare una programmazione d'interventi strutturali duraturi che sopravvivano al passaggio delle intemperie stagionali  - sottolinea la pentastellata -  In assenza di questa programmazione, andremo sempre a rincorrere le urgenze". Com'è accaduto con la delibera appena approvata dalla Giunta Zingaretti. 

La romanella

Più tranchant il giudizio del Comitato No corridoio. "Quest'operazione è una romanella che non risolve niente. Basti pensare che due anni fa erano stati stanziati 5 milioni per la Pontina che, dopo gli interventi fatti, non è certo diventata una strada sicura – obietta Gualtiero Alunni, storico portavoce della rete che si batte contro l'autostrada Roma Latina – noi continuiamo a chiedere un intervento radicale. Va rifatto il manto stradale, creata una corsia d'emergenza, realizzate carreggiate a norma di legge. Poi bisogna eliminare gli incroci a raso. Al riguardo quello su cui s'interverrà a Terracina era davvero pericoloso, però ce ne sono ancora troppi. Bisogna creare, da Latina a Terracina, rotatorie e complanari che vi facilitino l'immissione".

La messa in sicurezza della Pontina

L'elenco degli interventi da realizzare, recentemente riportati in una lettera aperta inviata al Ministro Toninelli ed al Governatore Zingaretti è davvero lunga. "Quando si viaggia di notte, si viene accecati dai fari dei Tir perchè gli spartitraffico non sono a norma. Poi occorre rifare la segnaletica orizzontale e verticale e servono pannelli fonoassorbenti per limitare l'impatto acustico nelle zone abitate. Insomma – conclude Alunni – noi chiediamo un progetto completo, da dividere in lotti che poi devono andare a gara. Creerebbero anche molti posti di lavoro. Quella è la strada per mettere in sicurezza la Pontina". Due milioni e mezzo sono sicuramente utili, ma a fronte degli interventi elencati, rappresentano una goccia nell'oceano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero Roma Tpl, lunedì 18 novembre a rischio i bus in periferie: orari e fasce di garanzia

  • Pizza Awards Italia 2019, Roma stupisce: ecco le migliori pizze della Capitale (e del Lazio)

  • Incidente a Romanina: scontro tra auto, morta una mamma. Grave la figlia

  • Sciopero, oggi a rischio bus Cotral e Roma Tpl: gli orari e le linee interessate

  • Meteo Roma, peggiorano le previsioni: l'allerta diventa "codice arancione"

  • In bilico sul balcone si lascia cadere nel vuoto, salvata dalla polizia fra gli applausi dei residenti

Torna su
RomaToday è in caricamento