Verso la Pontida del sud: tra Roma e Latina riparte la Lega del Lazio

La kermesse è prevista con ogni probabilità per fine settembre. Nelle prossime ore verrà svelata la location 

Matteo Salvini a Pontida (Foto Ansa)

L'evento è stato già ribattezzato: la Pontida del sud. Scontato, ma solo nel nome. Perché pensare fino a neanche un anno fa di lanciare una kermesse della Lega da Roma "ladrona" sembrava quasi fantasia. Oggi è realtà. La secessione è un lontano ricordo e proprio nella Capitale il partito di Matteo Salvini getta le basi per il dopo Raggi. 

Nessun dettaglio ancora sulla location e le modalità organizzative. La scelta, a quanto si apprende, è tra Roma e Latina. La riserva verrà sciolta nelle prossime ore. Certo la prima è un palcoscenico ad alto impatto mediatico. "Ancora dobbiamo decidere - precisa a RomaToday il coordinatore regionale e deputato Francesco Zicchieri - sia per il luogo che per la data, anche rispetto alle disponibilità di Matteo". 

Già, Salvini come ovvio non può certo mancare. E con lui tra i probabili partecipanti nomi di peso dell'entourage leghista ed esponenti "verdi" del governo. Dal ministro all'Agricoltura Giancarlo Centinaio, al titolare alla famiglia Lorenzo Fontana, ai deputati Claudio Durigon e al pontino Zicchieri. Nella lista degli invitati anche i neo rappresentanti dell'amministrazione romana migrati a fine luglio da Fratelli d'Italia. Il consigliere (e capogruppo) capitolino Maurizio Politi e altri dieci nei municipi. Chiamati, finita la pausa estiva, a calare il progetto leghista sul territorio oltre gli slogan.   

"Con questa festa lanciamo una sfida grande - commenta Politi - ben al di là dell'immigrazione". Tema caro al ministro Salvini e alla propaganda che ha battezzato a giugno l'era gialloverde. "Sarà un progetto nuovo che metterà insieme le migliori energie della società civile, mondo del volontariato e ceto medio. Stiamo lavorando per questo, e in particolar modo su Roma stiamo intessendo un progetto che il prima possibile riporterà la nostra città tra le grandi capitali europee. Rifiuti, sicurezza, piccole e medie imprese e poteri speciali".

E chissà che tra gli invitati alla Pontida all'amatriciana non spunti a sorpresa anche la sindaca Virginia Raggi, pur sempre la rappresentante locale dell'alleato di governo Cinque Stelle. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

Torna su
RomaToday è in caricamento