Fango e foglie sulla nuova ciclabile Nomentana: a quattro giorni dal temporale alla manutenzione pensa solo Ken 

La pista è in pessime condizioni, specie nel tratto tra Porta Pia e viale Pola. Se non fosse in qualche metro per le pulizie di un 27enne nigeriano che raccoglie il fogliame

Come previsto (e prevedibile), senza interventi di manutenzione costante, la ciclabile Nomentana ha già tratti al limite del praticabile. Inaugurata in pompa magna dalla sindaca Virginia Raggi una settimana fa - 3,6 chilometri di tracciato che collegano Porta Pia a Conca d'Oro - l'opera sembra terminata da anni e poi dimenticata. Percorrerla nel tratto tra viale Regina Margherita e viale Pola equivale a destreggiarsi in un pericoloso slalom tra i cumuli di foglie secche cadute dagli alberi che ne puntellano il percorso.

Se poi ci mettiamo anche il tappetino di fango rimasto a terra dopo il temporale estivo dello scorso weekend, che nessuno ha tolto, specie nello spezzone tra via Bosio e via Nibbi, il quadro si complica. Che pulizia e cura fossero un aspetto di cui preoccuparsi da subito, RomaToday lo aveva sottolineato in più occasioni seguendo passo passo la messa in posa dell'asfalto. Nel 2018, quando si iniziavano a vedere i primi tratti con la nuova segnaletica, quelli più vicino all'estremità di Porta Pia, la presenza di fogliame, rami caduti, rifiuti ai lati, suonavano già come campanello d'allarme

Qualcuno, a onor del vero, la pista la pulisce, ma non ha niente a che fare con il personale del Comune. Ken, 27 anni, nigeriano sbarcato in Italia con un barcone dalla Libia, spazza tutto il giorno la pista nel tratto tra Corso Trieste e viale Pola. Parla appena italiano, qualche parola d'inglese. "Sono qui da sei mesi, sto a Latina, non c'è lavoro e questa è l'unica cosa che posso fare. Vengo qui sempre".

Spera che i "grazie" dei passanti si tramutino in qualche spiccio lasciato nei vasetti di latta che ha posizionato sul marciapiede. "Per favore aiutami" ha scritto su un pezzo di cartone. Qualcuno gli offre un frutto da mangiare. Al momento è il solo a preoccuparsi del decoro della pista e della sicurezza dei ciclisti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

Torna su
RomaToday è in caricamento