Parla Pier Paolo Zaccai: “Un complotto a carico della mia persona”

"Ora parlo io", per la prima volta dopo gli accadimenti del 1 luglio, Pier Paolo Zaccai trova la forza di mostrarsi e parlare, davanti alle telecamere di Ostia Tv, dopo lo shock subito

Per la prima volta dopo gli accadimenti del 1 luglio 2010 quando Pier Paolo Zaccai fu ricoverato in stato confusionale, il consigliere della provincia trova la forza di mostrarsi e parlare, davanti alle telecamere di Ostia Tv (www.ostiatv.it), dopo lo shock subito.

Quel giorno alcuni testimoni hanno raccontato che Zaccai avrebbe urlato, dando in escandenza, comportandosi in modo tale da far intervenire gli agenti del commissariato di zona.
In seguito alla vicenda è stato aperto un fascicolo sul presunto festino a base di coca che si sarebbe tenuto nell'appartamento.
Dal canto suo, Zaccai ha rilasciato la sua versione dei fatti attraverso il suo avvocato, ora, per la prima volta dopo quel 1 luglio Pier Paolo Zaccai parla in prima persona

Ecco il video

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • Da Acilia a Marranella, colpo a vecchie e nuove piazze di spaccio. Presi i nuovi capi: 21 arresti

Torna su
RomaToday è in caricamento