Una discarica per Roma, il ministro Costa: "Non dipende da me, ma differenziata sia punto di riferimento"

Il titolare all'Ambiente commenta l'ipotesi discarica per la Capitale, inserita nel piano regionale dei rifiuti

Il ministro dell'Ambiente Sergio Costa (Foto Ansa)

"E' una scelta che non dipende dal ministro dell'Ambiente, io faccio il facilitatore", ciò detto "io ritengo che la differenziata stia crescendo talmente tanto che vada considerata il punto di riferimento". Sono parole del ministro dell'Ambiente Sergio Costa. Che a margine dell'audizione in commissione Ecomafie commenta le linee guida del piano sui rifiuti regionale. In particolare la richiesta al Comune di Roma di dotarsi di una discarica sul proprio territorio, per evitare di continuare a mandare i rifiuti in altre regioni.

Per Costa va considerata anche la pressione antropica, prima di procedere a una decisione. "Mi piacerebbe immaginare che nelle linee guida del Piano regionale ci fosse il fattore di pressione ambientale - dice il ministro - quello è un elemento significativo che poi dirime anche la vicenda dell'eventuale discarica. Lo dirime perchè va a guardare gli elementi della pressione ambientale collegata alla pressione antropica". Ciò detto, il criterio del fattore di pressione "già esiste in Italia, in altre regioni, e mi pare una bella cosa".


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Federico Tomei morto in un incidente: calcio laziale in lutto per la perdita del 22enne

  • Granfondo Campagnolo, dal Colosseo ai Castelli Romani: strade chiuse e bus deviati

  • Incidente in via Casilina, schianto all'alba con la Smart: muore un ragazzo di 22 anni

Torna su
RomaToday è in caricamento