Roma allagata, silenzio a cinque stelle: sul piano foglie sparito pronta un'interrogazione

Tra i cinque stelle nessuno parla, solo post di propaganda. Nei commenti romani infuriati. Intanto sul piano foglie sparito il Pd presenta un'interrogazione

Roma allagata, disagi in ogni dove in città e da parte degli amministratori a Cinque stelle il silenzio. Non un post, non una foto, non un commento. Sono lontani i tempi in cui si prometteva "un'azione devastante in sei mesi per la pulizia di tombini e chiusini" o quelli di #marinosturailtombino. O ancora quelli in cui la stessa Raggi suggeriva, alla vigilia di un'acquazzone, di gonfiare il gommone. Tante chiacchiere ieri, quanto silenzio oggi. Il tutto per la rabbia dei romani ai quali in molti casi non è rimasto altro che scrivere sotto i soliti post propagandistici di sindaca e consiglieri per sfogare la propria rabbia. 

Quando pioveva e i grillini dicevano: "Marino dimettiti e stura il tombino"

Così sotto il post della sindaca sulla Formula E, il primo apparso nella giornata di ieri, tantissimi sono stati i commenti contro la sindaca: "Perché non metti le foto del disastro di ieri sera? Il quartiere Trieste sembrava piazza San Marco". E ancora: "Affoghiamo tra strade allagate, rifiuti e buche e lei ci parla della Formula E". Qualcuno ironizza: "Ospitare anche una tappa della America’s Cup di vela?". C'è anche chi allarga la critica all'intera gestione della città: "Vive in un mondo parallelo altrimenti non si spiega. Roma va in rovina e lei parla di Spelacchio, di bici, di 1 km di strada fatta, di Formula E, di tre alberi piantati ecc.. È ora di essere seri!". 

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Come Raggi anche il resto del Movimento tace. Assessori, consiglieri, comunali e municipali, ben si sono guardati dal commentare l'assenza del piano foglie. Piano che, al netto del rimpallo di responsabilità anche all'interno dell'ufficio comunicazione, al momento non c'è. La raccolta delle foglie è infatti cosa ben diversa dalla pulizia dei tombini, comunicata proprio sabato da sindaca e assessora ai lavori pubblici Linda Meleo. Proprio le foglie, presenti in quantità notevoli in questi giorni su strade e marciapiedi, sono le responsabili dell'occlusione degli scoli e degli allagamenti. 

Anche per questo dal Pd è pronta l'interrogazione. Le consigliere Valerio Baglio e Ilaria Piccolo spiegano: "La commissione Ambiente la scorsa settimana doveva discutere il piano foglie. La riunione è stata però improvvisamente sconvocata, d'altra parte era piu' importante andare a fare le sceneggiate in Regione che occuparsi dei problemi reali. Da allora il 'piano foglie e' sparito dall'agenda del Campidoglio'. Lunedì le foglie, che da giorni ricoprono strade e marciapiedi della città, hanno impedito il normale deflusso della pioggia caduta copiosa nella tarda serata" 

Piccolo e Baglio quindi annunciano: "Abbiamo predisposto un'interrogazione urgente sui ritardi del piano foglie, sugli allagamenti registrati nelle stazioni e nelle linee metropolitane. Vorremmo sapere dalla sindaca Virginia Raggi e dalla giunta cosa intendono fare e quando intendono intervenire, per evitare la 'via crucis' che si registra ad ogni acquazzone".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: oggi a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Scuole chiuse a Roma per maltempo: la decisione del Campidoglio

  • Non rientra a casa e i genitori denunciano la sua scomparsa: trovato morto dopo incidente stradale

  • Five Guys, il colosso americano di burger and fries inaugura a Roma

  • Incidente sul Raccordo Anulare: scontro auto-moto, morto centauro

  • Sardine a Roma, sabato la manifestazione: chiusa metro San Giovanni e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento