Piani di Zona Tor Vergata, interviene il Campidoglio: bloccato lo sfratto ad 8 famiglie

Approvata all'unanimità una delibera che mette al riparo 8 famiglie di Tor Vergata. Erano state dichiarate occupanti senza titolo di appartamenti regolarmente acquistati. Egizi (PdZ Tor Vergata): "Siamo contentissimi"

Trentadue voti a favore e nessuno contrario. L’assemblea capitolina interviene all’unanimità, per difendere il diritto di alcune famiglie a restare nelle loro case. Quelle che avevano acquistato con un Piano di Zona, attraverso una cooperativa con cui erano successivamente entrate in contrapposizione.

LA VICENDA - “Questa delibera è stata oggetto di una lunga trattazione perché è inserita in un piano di zona, quello di Tor Vergata, che ricomprende alloggi realizzati con fruizione del contributo pubblico erogato dall'allora ministero dei Lavori pubblici – spiega l’assessore all’urbanistica di Roma Capitale Luca Montuori – all'interno della procedura abbiamo rilevato che 8 aventi diritto su altrettanti alloggi, hanno rifiutato di saldare quanto dovuto per l'assegnazione definitiva”. Ma come Montuori ricorda questo rifiuti “deriva da un presunto sforamento dei prezzi massimi di cessione da parte della cooperativa, che al momento del rogito ha avanzato richieste ulteriori per presunte migliorie che si ritenevano non dovute. Gli 8 assegnatari sono stati estromessi dalla cooperativa e dichiarati occupanti sine titulo – ricostruisce la vicenda l’assessore  – a questo punto è stata notificata una richiesta di rilascio delle unità abitative, ma le famiglie hanno spiegato all'amministrazione la situazione” che è intervenuta in loro aiuto.

L'INTERVENTO DEL CAMPIDOGLIO - “Si e' ritenuto di sospendere lo sfratto” spiega l’assessore Montuori  “e vista l'estromissione illegittima degli assegnatari è stato stabilito di riacquisire al patrimonio gli immobili in virtù del superamento del prezzo minimo di cessione”. E così, circa due settimane fa “gli alloggi sono stati riassegnati temporaneamente in diritto di superficie alle famiglie in attesa delle verifiche sul mantenimento dei requisiti da parte delle stesse”. Non è una decisione di poco conto. E ne sembra persuaso anche il titolare alla delega capitolina all’urbanistica. “ Questa delibera è importante perche' afferma il principio che non è possibile chiedere in modo secondo noi illegittimo somme ulteriori per migliorie non dovute eccedendo il prezzo massimo stabilito per legge su cui sono stati erogati i contributi pubblici. È un atto che tutela i cittadini rispetto ad azioni che riteniamo illegittime”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

UN RISULTATO MOLTO ATTESO - La notizia è stata accolta con soddisfazione dalle famiglie del Piano di Zona di Tor Vergata. “Erano 17 anni che aspettavamo questa notizia – spiega Alessandro Egizi, uno degli otto assegnatari – ma per il risultato raggiunto devo riconoscere il merito di tre persone, tre donne che sono state determinanti negli sviluppi di questa vicenda. IN primo luogo la presidente del Municipio VII Monica Lozzi, a cui va il nostro ringraziamento perché è stata sempre presente. Ha seguito in prima persona un procedimento complesso, lo ha fatto interessandosi dei dettagli ed alla fine è riuscita a fare in modo che s’incanalasse nei binari di un giusto percorso. In seconda battuta la presidente della Commissione urbanistica Iorio e la Sindaca Raggi, che hanno  capito quanto fosse importante seguire la strada che avevamo intrapreso. Siamo molto soddisfatti del risultato raggiunto oggi. Ripeto – conclude il cittadino – lo stavamo aspettando da tantissimi anni”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus: nel Lazio per la prima volta il numero dei guariti supera quello dei positivi

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 3 nuovi casi in 24 ore: 3163 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus: 10 nuovi positivi nel Lazio, dal 3 giugno sorvegliati speciali stazioni ed aeroporti

  • Coronavirus: a Roma 5 nuovi casi, sono 11 in totale nel Lazio. I dati Asl del 27 maggio

Torna su
RomaToday è in caricamento