Campidoglio, anche i sindacati contro Marino: "Usare personale interno"

Dopo la Commissione Personale sui dipendenti capitolini, Cgil, Cisl e Uil hanno deciso di convocare un'assemblea per il 30 ottobre: "Non è più tempo di attendere"

Si agitano le acque tra i lavoratori del Campidoglio. I sindacati Cgil, Cisl e Uil Funzione Pubblica di Roma e Lazio hanno indetto per il 30 ottobre un'assemblea di tutto il personale capitolino. A far scattare la mobilitazione, la seduta della Commissione Personale che si è tenuta questa mattina, 'invasa' da oltre duecento lavoratori, a cui era presente anche il vicesindaco Luigi Nieri che tra le deleghe ha anche quella del personale. Al centro della discussione, ma non solo, la possibilità di scorrimento delle graduatorie dei concorsi interni di comparto e della dirigenza al posto del ricorso delle assunzioni esterne.  

“Quanto riportato dall’Assessore al Personale Luigi Nieri ci preoccupa nel merito e ci stupisce nel metodo” commenta Natale Di Cola della Cgil Funzione Pubblica. “Impegnati nel confronto sulla macrostruttura, sono mesi che, come organizzazioni sindacali, attendiamo l’apertura del tavolo sindacale sulla fattibilità delle “promesse elettorali” di valorizzazione del personale capitolino così come per l’apertura del tavolo sul precariato” si legge in una nota congiunta dei sindacati. “Invece, in una sala affollata, abbiamo solo assistito a una passerella politica senza la possibilità di affrontare seriamente le questioni in un tavolo sindacale”.

Per ora, come comunicato da Nieri nel corso della commissione, per “l’amministrazione ci sarebbero impedimenti normativi”. Si legge nel comunicato:  “Si attende la trasformazione in legge del decreto 101 per poter dare risposte diverse e per avere la possibilità di essere coerenti con quanto dichiarato in campagna elettorale e approvato in mozioni Consiliari al Campidoglio”.

Sempre per i metodo, lo stupore dei sindacati è arrivato anche nel sentire la proposta di Nieri di aumentare i buoni pasto a 7 euro: “Questa è una richiesta sindacale proposta da anni e mai ascoltata dalla precedente e dalla attuale amministrazione. Ci saremmo aspettati di discutere questi temi nelle apposite sedi, quelle del tavolo contrattuale, quelle sedi in cui, oltre a parlare, si mette nero si bianco quanto concordato e si da seguito pratico a ciò che si decide”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da qui la decisione di dare vita all'assemblea di mercoledì prossimo. “Non è più tempo di attendere, non possiamo assistere inermi all’utilizzo di risorse per gli incarichi ad esterni quando ci sarebbero professionalità interne di qualità da impiegare a costo zero”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Coronavirus, a Roma 17 nuovi contagi. Positivo bimbo di un anno a Civitavecchia

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

  • Castel Sant'Angelo, in bilico sul cornicione del ponte a tre metri dal Tevere

  • Coronavirus: a Roma 12 nuovi casi, sono 23 in totale nel Lazio. I dati Asl del 10 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento