giovedì, 23 ottobre 13℃

Ztl on line? Da oggi permessi e rinnovo si chiedono via web

E' stata presentata oggi la nuova modalità di rilascio via web dei permessi Ztl che consente maggiore funzionalità e minore mobilità. Tabacchiera: "Necessità che si aspettava da tempo"

Lucia Casamassima 5 marzo 2012

"Era una necessità che si aspettava da tempo, quella di avere la possibilità di poter effettuare da casa o da un ufficio, con un semplice click il rinnovo del  permesso ZTL".  Così introduce Massimo Tabacchiera, presidente dell'Agenzia per la Mobilità, il nuovo sportello web dell'Agenzia per la mobilità di Roma Capitale. La presentazione è avvenuta nella sala delle bandiere in Campidoglio insieme all'assessore alla Mobilità Antonello Aurigemma e Luca Avarello, responsabile direzione permessi Agenzia per la mobilità. Il servizio, che è attivo già dalle prime ore di questa mattina, consente ai cittadini residenti nella ZTL di richiedere un permesso di sosta gratuita o rinnovare il permesso di cui già sono titolari, via web senza doversi necessariamente recare presso gli uffici capitolini dell'Eur; questo costituisce una grande facilitazione per gli utenti (attualmente circa 230.000) e, secondo Tabacchiera ed Avarello, dovrebbe contribuire all'abbattimento significatiivo delle emissioni di CO2.

COME FUNZIONA - I cittadini devono connettersi al sito web dell'agenzia (agenziamobilità.roma.it), registrarsi immettendo i dati richiesti e scegliere il permesso (tra permesso residenti soste e permesso residenti ZTL) che si desidera ottenere. Subito dopo gli utenti devono inviare in allegato o via fax, la documentazione richiesta ed effettuare il pagamento: online con carta di credito, bonifico bancario o con bollettino postale. La pratica viene controllata dagli uffici di Agenzia e il permesso spedito direttamente a casa.

I COSTI - Le tariffe rimangono inalterate, bisogna però aggiungere il costo della commissione del pagamento on line. Nel caso di pagamenti effettuati con BancoPosta o Postepay la commissione è di 1 euro; nel caso, invece, di pagamenti con carta di credito il costo ammonta a 2 euro per i permessi di tipo A, a euro 6, 29 per i permessi di tipo B, e euro 11, 29 per i permessi di tipo C.
"Questo progetto - sottolinea Tabacchiera - è stato possibile grazie alla disponibilità di Poste Italiane che ha messo a disposizione la sua piattaforma elettronica di pagamento,ed ha quindi facilitato il rinnovo per tutti coloro che sono restii all'utilizzo della carta di credito su internet".

AURIGEMMA - "E' un piano che ha confermato l'utilità della costituzione della stessa Agenzia e di uno degli obiettivi che si era prefissata quest'amministrazione sin dal momento del suo insediamento: la semplificazione". L'assessore Aurigemma interviene quasi a chiusura della conferenza. Inoltre promette che l'amministrazione ha l'obiettivo di continuare a muoversi in questa direzione anche in tanti altri casi relativi alla permissistica, a casi di autorizzazioni varie, sempre con l'intento primario di aiutare cittadini e lavoratori.

Annuncio promozionale

Al momento il piano è fruibile solo per i permessi dei residenti ZTL. Menmtre le altre due famiglie di permessi, quelli di sosta autorizzata e quelli per le persone disabili (sono circa 60.000) verranno attivati in seguito. Si è deciso di non partire dai disabili perchè in passato ci sono state delle difficoltà a causa della falsificazione dei permessi stessi (si continuava per esempio ad utilizzarlo da parte di terzi anche dopo il decesso del titolare). Per questo si sta mettendo a punto un sistema informatico per la verifica dei permessi e quindi  metter fine a questo fenomeno.    
 
 

Antonello Aurigemma
ztl

Commenti