Due Ponti, Tor di Valle e quelle della Termini-Centocelle: ecco le peggiori stazioni di Roma

Il dossier di Legambiente non lascia spazio ai dubbi: "Le stazioni ferroviarie sono di bassa qualità e con pochi servizi, chiediamo ai gestori di programmare una incisiva rigenerazione degli spazi"

Due Ponti sulla Roma-Viterbo, Tor di Valle sulla Roma-Lido e quelle della Termni-Centocelle. Sono queste le peggiori stazioni della Capitale secondo il dossier 'Qualità delle Stazioni Ferroviare nel Lazio' presentato da Legambiente.

Non è solo una questione di treni mancanti o corse saltate, il trasporto pubblico è poco "accogliente" e così non va. Insomma dopo la batosta subita dalla classifica, negativa, sulla qualità delle vita, la Città Eterna si ritrova di nuovo a fare i conti con numeri e giudizi che sanno di sentenza.

DATI NEGATIVI - C'è poco da salvare e molto da (ri)fare. Secondo Legambiente "nel 41% delle stazioni non si possono comprare biglietti e i bagni non ci sono nel 59%più della metà dei pendolari ritiene la pulizia degli spazi insufficiente". Davvero una enormità per Roma, città che ogni anno ospita milioni di turisti e cittadini sui suoi binari. 

IL DOSSIER - Il documento presentato da Legambiente è stato costruito dall'associazione negli ultimi mesi per fare un quadro sullo stato di tutte le stazioni ferroviarie presenti nel Lazio sia nelle 8 linee FL regionali di Ferrovie dello Stato che delle 3 ferrovie concesse di ATAC, attraverso l’osservazione e la valutazione di pendolari, comitati, associazioni e volontari. Le peggiori stazioni risultano essere Due Ponti sulla Roma Flaminio-Viterbo, Tor di Valle sulla Roma Lido, dove da poco è stato aperto un nuovo sottopasso, e gran parte delle fermate sulla Termni-Centocelle, tutte tratte e fermate nel Comune di Roma e di gestione ATAC

STAZIONI DI BASSA QUALITA' - Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio, su questi punti è chiaro: "Troppe stazioni sono di bassa qualità e con pochi servizi, una complicazione ulteriore per i pendolari del Lazio che da una parte vedono il servizio ferroviario complessivamente migliorato dalla Regione, dall'altra continuano a vivere condizioni disastrose, soprattutto nelle stazioni di Roma sulle ferrovie concesse di gestione Atac, dove ci sono le peggiori del Lazio".

"Chiediamo alla Regione l'istituzione di un tavolo di lavoro per la riqualificazione delle stazioni a partire proprio dalle situazioni più critiche dentro Roma, dove ci vogliono progetti di reale rigenerazione degli spazi per migliorare la qualità della vita di centinaia di migliaia di pendolari urbani e di tutto il Lazio", dice ancora.

CLICCA CONTINUA PER CONTINUARE A LEGGERE IL DOSSIER SULLE STAZIONI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perde zainetto sul bus e lancia appello: "Offro ricompensa a chi lo trova. Ci sono documenti medici"

  • Manifestazione contro i vitalizi, Sardine in piazza e Lazio-Inter: bus deviati e strade chiuse nel week end

  • Sala scommesse come base e armi per il recupero crediti: lo spaccio violento di Pierino la Peste, er Mattonella e Ciccio

  • Investito da un'auto mentre attraversa il Raccordo Anulare, morto un uomo

  • Incidente in via Tiburtina, scontro tra camion e auto: morto un uomo. Grave il figlio

  • Incidente in via Laurentina, auto si scontra con un camion: morta una donna

Torna su
RomaToday è in caricamento