Pdl: “Su Cinque Giorni Zingaretti non risponde. Esposto alla Corte dei Conti”

Petrocchi, vice presidente Vicario del Consiglio Provinciale di Roma, sui fondi a Cinque Giorni: "Con i soldi pubblici la propaganda di partito non si può fare"

“No, Zingaretti non ci ha dato nessuna risposta e mantiene il silenzio su tutta la vicenda”, risponde così Francesco Petrocchi, consigliere Pdl alla Provincia di Roma e tra i primi firmatari dell'interrogazione al presidente sui finanziamenti al free press Cinque Giorni.

Il gruppo del Pdl è intenzionato a far luce sull'intera storia e per voce di Petrocchi ci informa: “Abbiamo già preparato un esposto alla Corte dei Conti che depositeremo nei prossimi giorni perché le spese che la Provincia ha effettuato non  rientrano, secondo noi, nei canoni comuni previsti dalla legge.” Il riferimento è alla cifra, più di cinquecentomila euro, che dalla Provincia di Roma è arrivata al giornale. Una volta scoperto lo stanziamento il gruppo provinciale del Pdl ha rivolto un'interrogazione al presidente Zingaretti, ma ancora, come conferma Petrocchi, di risposte non ne sono arrivate.

Ci spiega meglio: “I pagamenti sono avvenuti per redazionali e pubblicità che riguardavano ciò che fa la Provincia, questo modo di fare a noi sembra più propaganda politica che comunicazione e con i soldi pubblici la propaganda di partito non si può fare.”

I dubbi sollevati riguardano anche le modalità di assegnamento dei fondi: senza gara e per affidamento diretto. Prosegue il Consigliere: “Non credo che le caratteristiche di questo free press siano talmente superiori a tutti quelli esistenti a Roma e Provincia da non trovarne anche un altro idoneo, abbiamo dei dubbi sull'unicità della scelta, per questo ribadiamo che andava fatta una gara.”

La questione sembra dunque destinata ad andare avanti, almeno verso la Corte dei Conti che riceverà l'esposto del Pdl nonostante il silenzio di Zingaretti che, come ipotizza Petrocchi: “non parla perché è in una situazione di imbarazzo vista l'evidenza di quanto è accaduto.”  

 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • Scusate, ma nessuno si ricorda che ad ogni elezione amministrativa e nazionale i giornali, da quelli a diffusione nazionale ao giornaletti di quartiere, vengono riempiti di pubblicità elettorale per la cui pubblicazione i partiti pagano gli stessi giornali che inseriscono quelle pubblicità propagandistiche? Va bene fare l'esposto alla Corte dei Conti, del resto del Zingaretti non risponde in Consiglio non vi è altra scelta, però sentirsi dire da uno del PDL che non si fa così la propaganda elettorale, beh allora Cristo è morto per il freddo!

    • La differenza l'hai detta tu stesso, Geremia: i partiti finanziano la pubblicità elettorale, un'ente pubblico non può fare propaganda elettorale né tanto meno può farlo con soldi pubblici...

      • E perchè i soldi che usano i partiti non provengono dal finanziamento pubblico, cioè dalle nostre tasche?

        • In parte sì, ma è la finalità che è diversa. Il finanziamento dei partiti (che tutti vogliamo abolire... almeno credo) serve a rifondere le spese sostenute per le attività politiche dei partiti, comprese le campagne elettoriali. Perciò è naturale che la destinazione di quei fondi sia per il pagamento (postumo) delle campagne elettorali. La Provincia invece è un ente i cui soldi (pubblici ovviamente) debbono essere spesi per le finalità istituzionali, tra le quali non rientra di certo il finanziamento di campagne elettorali. Dunque pur essendo sempre soldi pubblici, gli uni (ai partiti mediante rimborsi elettorali) sono leciti mentre gli altri (della Provincia) sono distratti dalla loro naturale destinazione ed è su tale aspetto che dovrà pronunciarsi la Corte dei Conti: per verificare se è o meno legittima la finalità e la modalità della spesa.

  • E mò che rispondo al sondaggio di Roma Today: Zingaretti candidato alle primarie Pd, che ne pensi? E' il politico più credibile della sua generazione Non sono d'accordo, deve pensare alla provincia Lo vedo bene come futuro sindaco di Roma per il dopo-Alemanno Ho trovato una copia di 5 giorni per strada ed aveva uno speciale-sviolinata sui centri sociali storici di Roma... ma non è che per caso questi dei 5 giorni sono compagnucci (di merenda) di Zingaretti? Mah chissà, non si direbbe per il politico più credibile della sua generazione e futuro sindaco di Roma post Malagrotta. Potrebbe interessarti: http://www.romatoday.it/politica/pdl-cinque-giorni-zingaretti-esposto-corte-conti.html Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/RomaToday/41916963809

  • Ma può il presidente non rispondere ad una interrogazione del consiglio? Non parlo di opportunità politica (che ci sta tutta) ma parlo legalmente...

Notizie di oggi

  • Ponte Milvio

    Ponte Milvio, crolla anche il commercio: "Trenta attività rischiano chiusura definitiva"

  • Incidenti stradali

    Incidente tra Acilia e Malafede, morto scooterista 66enne

  • Cronaca

    Giornalista aggredita a Magliana: padre e figlio querelati per danneggiamento

  • Politica

    Olimpiadi, l'Aula approva il 'no': è scontro con il comitato promotore Roma 2024

I più letti della settimana

  • Torna il blocco del traffico: per quattro domeniche stop alle auto nella fascia verde

  • Detto, fatto... annullato: l'amministrazione pentastellata inciampa sul bando degli asili

  • Cinque Stelle contro la Bolkestein: "Anche a Roma una mozione per salvare ambulanti"

  • I soldi delle Olimpiadi senza le Olimpiadi: Raggi batte cassa a Renzi

  • Ferrovie dello stato vuole guidare i bus romani: "Atac non funziona, collaboriamo"

  • Raggi balla da sola: i dubbi degli ortodossi non frenano la nomina di Tutino

Torna su
RomaToday è in caricamento