Montagnola, riapre il parco Falcone e Borsellino: inaugurato il nuovo playground

Taglio del nastro nel parco dedicato ai giudici antimafia. Ora ha due aree giochi, un campo polivalente, una pista per le bici ed un percorso vita. Raggi: "Grazie allo sport valorizzata un'area verde"

Il taglio del nastro/Foto di M. Centorrino

Tornano a disposizione dei cittadini gli 11800 metri quadrati del parco Falcone e Borsellino. Alla Montagnola la preziosa area verde, fiore all'occhiello del quartiere, era stata chiusa per realizzare un playground. Il taglio del nastro, nella mattinata di lunedì 3 giugno, ha posto fine alla privazione. Ed ha sancito, contestualmente, la formale inaugurazione del nuovo spazio.

Il nuovo spazio

Il playground Falcone e Borsellino, realizzato con  il fondo "Sport e Periferie", comprende due aree giochi per bambini da 1 a 10 anni attrezzate con altalene, giochi a molla e pavimentazione antitrauma, un campo multi sport per basket, calcio e pallavolo, una pista bike, un’area pattinaggio e un “percorso vita” con panca addominali, spalliera, parallele e trave di equilibrio.

Valorizzare il verde attraverso lo sport

“I residenti del quartiere si riappropriano finalmente di questa area pubblica riqualificata, un nuovo spazio sportivo immerso nel verde a disposizione di bambini, ragazzi e adulti che decideranno di passare il loro tempo libero all’aria aperta - ha commentato la Sindaca Virginia Raggi, presente all'inaugurazione con l'assessore Frongia e la presidente della Commissione Ambiente Daniele Diaco -  Questo è uno degli strumenti più efficaci per la creazione anche di una rete di rapporti tra cittadini e per il dialogo con le amministrazioni. Con questo progetto coniughiamo sport e ambiente e allo stesso tempo valorizziamo il grande patrimonio verde di Roma, così passo dopo passo restituiamo un pezzetto di città ai cittadini".

Lo sport che annulla le barriere

Soddisfazione è stata espressa anche dall'Assessore capitolino allo Sport, Daniele Frongia. "Il playground rappresenta un luogo dove poter annullare ogni tipo di differenza e barriera culturale, sociale ed economica, unendo tutti in nome dello sport. Per la nostra Amministrazione - ha dichiarato il numero uno dello sport capitolino - ciò rappresenta un obiettivo di importanza fondamentale, ecco perché il progetto dei playground, distribuiti in tutti i vari municipi della Capitale quindi anche e soprattutto nelle periferie, si configura come elemento preminente per la diffusione dello sport e la valorizzazione della nostra città". 

La soddisfazione dei residenti

Il playground di Montagnola, è il sesto che il CONI, con i fondi governativi del triennio 2015-2017, riesce a far realizzare. La sua inaugurazione era particolarmente attesa perchè, in effetti, i lavori per realizzarlo erano terminati da tempo. Ciò nonostante l'intera area verde, anche quella non interessata dal cantiere, è rimasta interdetta ai residenti. Comprensibile dunque la loro sollevazione nel vedere come l'area verde, di cui gli abitanti si prendono cura da molti anni, sia tornata finalmente a disposizione.  "Siamo felicissimi,  il parco già dai primi giorni di apertura sta servendo tutte le fasce d'età. Aumenterà anche la manutenzione. Speriamo che il servizio giardini riesca a programmare interventi costanti che si uniscano ai nostri sforzi. Noi  - ha commentato Manolo Palazzotti, presidente del Comitato Parchi Colombo - continueremo ad organizzare le pulizie partecipate ogni ultimo sabato del mese.  Il bimbo che oggi pulisce il parco, domani sarà un adulto che non sporcherà la città". 

La foto di gruppo-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Incidenti stradali a Roma, giovedì di sangue: tre morti e una bimba di 10 anni in gravi condizioni

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento