Policlinico Umberto I, lavoratori in allarme per i tagli al servizio mensa

La denuncia viene dall'ex consigliere regionale del Prc Ivano Peduzzi: "Con il bando di gara della Polverini i lavoratori rischiano di essere dimezzati"

Lavoratori della mensa sul piede di guerra al Policlinico Umberto I. "I 104 dipendenti impiegati su tre turni per distribuire 1300 pasti ogni giorno, rischiano di rimanere in poco più della metà". A sollevare l'attenzione sul caso sollecitando un incontro sul tema tra i delegati rsu e Cgil Filcams e la Regione, la segreteria del Prc Lazio: “Alla fine della legislatura Polverini è stata indetta una gara d'appalto per riassegnare il servizio mensa in scadenza” spiega Ivano Peduzzi, ex consigliere regionale del Prc.

“Un bando di gara al ribasso che ammontava a circa la metà di quello precedente”. L'allarme è puntato non solo sulla difesa dei posti di lavoro ma anche sulla qualità del servizio. “Chiediamo un’assunzione di responsabilità dell’attuale amministrazione regionale, per mantenere i livelli occupazionali e la qualità delle prestazioni” affermano Loredana Fraleone, segretaria regionale Prc Lazio, e Ivano Peduzzi, ex consigliere regionale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

  • Quando si possono riaccendere i termosifoni? Ecco date e orari

Torna su
RomaToday è in caricamento