Orsola (Italia dei Diritti): "A Vallepietra strada provinciale in completo abbandono e degrado"

Il responsabile dell’Italia dei diritti per la Valle dell’Aniene torna a parlare di manutenzione stradale nei territori della provincia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

ROMA- Dopo l’appello del settembre scorso alle autorità locali per denunciare le pessime condizioni nelle quali versano le strade provinciali, Marco Orsola, sindaco di Saracinesco, nonchè Presidente dell’Unione dei comuni della Valle del Giovenzano torna sull’argomento e focalizza l’attenzione sullo stato di totale deterioramento in cui versa la strada provinciale 45/a nel tratto che collega il piccolo borgo al resto della vallata. “È questo un problema annoso per il comune di Vallepietra - afferma Orsola - conosciuto in tutto il centro Italia per ospitare il famoso santuario della SS Trinità, meta di pellegrinaggio e devozione per molti fedeli”. Dopo i danni provocati dal maltempo dei giorni scorsi, verso i quali il rappresentante dell’Italia dei Diritti nella zona ha espresso piena solidarietà, i problemi di dissesto presenti dal Km 22 hanno causato ulteriori disagi. “Cantieri permanenti, guard rail divelti e strade fatiscenti limitano la circolazione e consentono di viaggiare soltanto con senso unico alternato” afferma Orsola. “Già lo scorso anno - continua - a causa di una voragine all’altezza dei Monasteri Benedettini, le autorità avevano disposto la chiusura del tratto che collega Subiaco a Jenne e Vallepietra. Una situazione insostenibile per la popolazione che vive tale disagio con drammatica ciclicità”. L’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro aveva già rivolto un appello alla Città Metropolitana e alla sindaca Raggi affinchè sopperissero alle carenze tecniche e strutturali che rendono le strade provinciali pericolose per l’incolumità di chi le percorre.

Torna su
RomaToday è in caricamento