Botticelle: "Tar sospende ordinanza che vieta circolazione a 30 gradi. Intollerabile"

L'ordinanza della sindaca aveva come obiettivo la tutela del benessere degli animali. Diaco (M5s): "Il caldo torrido sta massacrando i cavalli"

Immagine d'archivio

"Il Tar ha deciso di sospendere l'ordinanza con cui Roma Capitale ha vietato la circolazione dei veicoli a trazione animale quando la temperatura è pari o superiore a 30 gradi". A dare la notizia è su Facebook il Movimento Cinque Stelle di Roma. "Cosa sperano di ottenere i vetturini? Il caldo torrido che imperversa ormai da più di un mese sta massacrando i cavalli costretti a trainare le botticelle sull'asfalto rovente della Capitale - commenta il M5S capitolino - stiamo facendo di tutto per impedirlo ma loro vogliono continuare a far del male ai poveri animali sfruttandoli fino allo stremo. È intollerabile! Il benessere degli animali deve essere assolutamente salvaguardato! Non ci fermeremo". 

"Animali sottoposti a fatica disumana"

A commentare Daniele Diaco, presidente della commissione Ambiente: "Non riteniamo sia giusto sottoporre gli animali a uno sforzo e stress fisico come quello cui sono costretti i cavalli delle botticelle a temperature pari o superiori ai trenta gradi. Abbiamo appreso la notizia sulla sospensiva del Tar per l'ordinanza della sindaca che a tali condizioni climatiche ne vietava la circolazione. Ma al di là delle questioni giuridiche, soffermiamoci un attimo sulla fatica disumana cui gli animali vengono sottoposti unicamente per soddisfare qualche momento di piacere dei turisti, che potrebbero assaporare le bellezze della città in mille altri modi. Ci appelliamo ai cittadini di buonsenso: fermiamo tutto questo".

"Salvaguardare salute e sicurezza dei cavalli"

A fargli eco anche la consigliera grillina Simona Ficcardi. "È ingiusto e senza pietà costringere gli animali, con il caldo di questi giorni, a trainare sotto il sole cocente le botticelle cariche di turisti in giro per Roma. L'ordinanza della sindaca, che oggi è stata sospesa dal Tar, andava proprio in questa direzione: salvaguardare la sicurezza e la salute dei cavalli sottoposti alle improvvise ondate di calore della nostra città. Non è una guerra contro nessuno, è assicurata dal regolamento vigente e futuro la continuità lavorativa dei vetturini, ma a noi sta a cuore la salute degli animali che, cosi' esposti all'afa, rischiano gravi danni alla salute". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Incidenti stradali a Roma, giovedì di sangue: tre morti e una bimba di 10 anni in gravi condizioni

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento