Animali, c'è il nuovo regolamento comunale: nessuna abolizione per le botticelle

Si tratta di una bozza di regolamento che ancora deve arrivare in aula Giulio Cesare, e passare per le commissioni competenti. Ma c'è chi tra gli animalisti grida allo scandalo: "Promesse disattese"

"Sono considerate idonee al lavoro di trazione di vetture per il trasporto pubblico, in accordo a quanto disposto nel Regolamento capitolino per la disciplina degli autoservizi pubblici non di linea, le seguenti razze di cavalli". Segue l'elenco, che per gli animalisti doveva essere vuoto. 

Il regolamento comunale per la tutela degli animali sul territorio di Roma Capitale, al momento una bozza elaborata dagli uffici dell'Assessorato all'Ambiente che dovrò passare in aula Giulio Cesare e prima ancora dalle commissioni competenti, non piace. Tutta colpa di quell'articolo 37, dove si parla di botticelle, i cavalli a traino per i tour turistici, senza accennare ad alcuna abolizione. 

A gridare allo scandalo è la presidente dell'associazione Federfida Onlus, Loredana Pronio, che dal tavolo con l'assessorato all'Ambiente, Estella Marino, si è alzata subito, non appena si è accorto che del giro di vite promesso sul tema non c'è traccia. "Non mi ci siederò più finché la pratica non verrà abolita". E non è questo il caso. L'articolo in questione parla chiaro. E poi c'è l'istituzione del Garante per gli animali, "figura inutile, specie se impiegata come scritto nel regolamento a titolo gratuito". 

"Chiunque da cittadino può comportarsi come un garante - spiega Pronio - piuttosto sarebbe il caso di mettere persone più competenti nell'Ufficio Diritti Animali che già abbiamo". Detto ciò, il regolamento in sè non sarebbe neanche male, delle forme di tutela ci sono "anche se sarebbero da affiancare a un'educazione dei cittadini. E' necessario insegnare ai cittadini come applicarlo e come farlo rispettare". 

Il bilancio sarebbe positivo, "se non fosse per quell'articolo sulle botticelle" che per l'associazione vanifica il lavoro. "Noi non chiediamo di regolamentarle ma di abolirle. Finché non ciò non accadrà non mi siederò più a nessun tavolo con questa amministrazione". 

Potrebbe interessarti

  • Atac: tutti gli abbonamenti agevolati

  • Il miglior pane d'Italia: il Gambero Rosso premia due forni di Roma con il massimo dei voti

  • Distributori di Benzina "No Logo": dove il pieno costa meno

  • 7 laghi meravigliosi da visitare nei dintorni di Roma

I più letti della settimana

  • Sciopero: domani a Roma metro e bus a rischio. Gli orari e tutte le informazioni

  • Terremoto Roma: scossa avvertita in diverse zone della città. Epicentro a Colonna

  • Sciopero a Roma, martedì 25 giugno metro e bus a rischio: tutte le informazioni

  • Atac: tutti gli abbonamenti agevolati

  • Uccide la moglie e poi si spara: i due coniugi non riuscivano a pagare l’affitto

  • Il miglior pane d'Italia: il Gambero Rosso premia due forni di Roma con il massimo dei voti

Torna su
RomaToday è in caricamento