Nuovi bus per Atac, nuovo tentativo dopo la gara deserta: "Parteciperemo a quella Consip"

Lo ha comunicato l'assessora Meleo rispondendo a un'interrogazione in Aula

Atac ci riprova. Dopo aver certificato il fallimento della gara d'appalto per l'acquisto di nuovi autobus, andata deserta, è l'assessora ai Trasporti Linda Meleo a comunicare il prossimo passo dell'azienda capitolina: "Sulla manutenzione bus è chiaro che aspettiamo che arrivino nuove vetture. Per questo parteciperemo con risorse più ingenti alla gara Consip che si aprirà a fine mese. Una quota di questi bus sarà acquistata attraverso questa gara". La notizia è stata data in Assemblea capitolina, rispondendo a un'interrogazione sulla manutenzione dei bus formulata dalla consigliera della lista Roma torna Roma, Svetlana Celli. "Speriamo di poterli avere a marzo 2019" ha aggiunto. 

Aumenteranno quindi i 98 milioni di euro che erano stati messi sul piatto per la fornitura di 320 nuovi autobus. Mezzi lunghi dodici metri, che avrebbero dovuto viaggiare grazie ad un'alimentazione diesel euro 6. Il bando era stato pubblicato il 23 maggio ed era in scadenza il 12 luglio scorso. 

Meleo si è difesa: "Non è la prima volta che una gara per i bus va deserta. Ricordo la famosa gara dei 700 bus in leasing fatta da Marino. Posso dirvi che nel corso dal settembre 2017 Atac ha pubblicato ben 76 gare per un totale di 126 milioni di euro, prevalentemente sull'attività di manutenzione e reperimento di magazzini e pezzi di ricambio. Abbiamo una gara per manutenzione straordinaria di bus, che non si faceva da anni, per oltre 720 mezzi, una gara per la manutenzione per gli impianti d'aria condizionata sull'intera flotta. Questo appalto è attualmente in corso e ha ridotto del 50% i guasti per aria condizionata rispetto al 2017: 4.688 con 2.660 di quest'anno".

L'assessora ha ricordato poi la gara per "la fornitura e l'installazione di impianti antincendio sulla flotta bus Mercedes, 400 circa, quella che più di tutte ha manifestato problematiche relativa agli incendi. Tenderà a ridurre questo problema in attesa delle nuove vetture". Infine, ha ricordato Meleo, "è stata stipulata una polizza per i danni ai conducenti dei bus in caso di incidenti". 

Meleo ha inoltre parlato della sperimentazione di "un prototipo di cabina blindata da introdurre su 74 bus entro l'anno, che si accompagna all'accensione delle nuove telecamere che insieme a quelle già in dotazione sui bus nuovi saranno tutte sotto la nostra gestione". Per aumentare la sicurezza degli autisti, ha spiegato ancora, "Atac interagisce con la Regione perchè sia riconosciuto lo status di agente ai conducenti, e siamo in attesa di risposte". Non solo: "E' stata stipulata una polizza per i danni ai conducenti dei bus in caso di incidenti". Il trend delle aggressioni ai conducenti, ha concluso "è in diminuzione nel corso del 2018, anche se episodi ci sono e ci saranno perchè dovuti anche a comportamenti sopra le righe di alcuni cittadini".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

  • Da Acilia a Marranella, colpo a vecchie e nuove piazze di spaccio. Presi i nuovi capi: 21 arresti

Torna su
RomaToday è in caricamento