Il "Risorgimento" di Atac, ecco i bus presi a noleggio: presentati i primi 38 mezzi

Tra marzo e aprile altri 70 su strada. Raggi: "Avevamo detto ai cittadini che avremmo risanato l'azienda e che questa sarebbe tornata a svolgere il servizio come deve essere. Questo e il modo in cui dimostriamo questo impegno"

Nuovi bus a Roma. Sono stati presentati oggi i primi 38 mezzi che l'azienda ha noleggiato, per un periodo massimo di 18 mesi, dalla società Cialone Tour. In totale la fornitura di 108 autobus sarà completata il tra marzo e aprile quando arriveranno su strada altri 70 mezzi. Si tratta di una soluzione tampone, pensata da Atac all'indomani della gara per 320 nuovi bus andata deserta lo scorso luglio. La necessità di aumentare i chilometri percorsi ha spinto i vertici di via Prenestina a pensare a questa soluzione, nonostante l'assegnazione della gara tramite Consip. La presentazione al Gianicolo, tra i simboli del Risorgimento, per una giornata che i vertici pentastellati rivendicano come l'inizio del "Risorgimento di Atac".

Le caratteristiche dei nuovi bus

Gli autobus, nuovi, con livrea bianca e non rossa come gli ultimi mezzi entrati in servizio, sono stati prodotti da diverse aziende come Iveco, Vdl e Indcar e sono di diverse forme e dimensioni: 20 "Mobi" urbani da 8 metri con due porte e 41 posti; 8 vetture da 12 metri con due porte e 82 posti; e altri 10 autobus da 12 metri a 3 porte con 103 posti complessivi. Tutti i mezzi sono Euro 6. I primi mezzi andranno in servizio sulle linee 870, 115, 029, 052 e 700. Gli altri 70 bus che mancano per arrivare a 108 arriveranno tra marzo e aprile. Infine ulteriori 70 mezzi usati, israeliani, arriveranno il mese prossimo. 

Il video - Ecco i nuovi bus Atac

La sindaca Raggi e il presidente Simioni

Presente al Gianicolo, per la presentazione dei mezzi, anche la sindaca Raggi: "Sono davvero contenta di presentare questi primi nuovi bus- ha spiegato Raggi- avevamo detto ai cittadini che avremmo risanato l'azienda e che questa sarebbe tornata a svolgere il servizio come deve essere. Questo e il modo in cui dimostriamo questo impegno".

Il presidente di Atac, Paolo Simioni: "Il 2018 è stato l'anno del risanamento. Abbiamo svolto un duro lavoro, poco visibile, che ci ha portato all'approvazione del concordato. Il 2019 sarà quello del ritorno alla normalità del servizio. A giugno arriveranno altre 227 macchine attraverso la gara Consip. E torneranno anche tra poco i primi mini bus elettrici". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Soddisfatta l'assessora Linda Meleo: "Questo sarà l'anno in cui il servizio migliorerà. La città potrà dire 'abbiamo aspettato, abbiamo dato fiducia a questa amministrazione ed ora tocchiamo risultati'. Il piano di risamento è un piano reale, i cui risultati si cominciano a vedere in tutte le novità che stiamo mettendo in campo.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus, 1901 casi positivi nel Lazio. A Roma trend dei contagiati in calo

  • Coronavirus: a Roma 58 nuovi positivi, 2914 casi nel Lazio. Record di guariti nelle ultime 24 ore

Torna su
RomaToday è in caricamento