Neve a Roma, Raggi in Messico e scoppia la polemica: "Città bloccata e sindaca col sombrero"

Putiferio sull'assenza della sindaca. Il ministro Galletti: "Roma non è attrezzata per affrontare emergenza"

Foto Ansa

"Considerata la sua utilità a Roma, resti pure in Messico", "la città è bloccata e Raggi è a dieci chilometri di distanza", "non era forse più importante che restasse nella sua città?". La sindaca Virginia Raggi non è Roma, e insieme alla neve che sta mettendo in seria difficoltà la città, fioccano anche le polemiche. La prima cittadina sta partecipando a un convegno mondiale sul clima a Città del Messico, e proprio il clima (avverso) sta presentando il conto. Alberi caduti, strade impraticabili, emergenza clochard, mezzi pubblici a singhiozzi. 

La Città Eterna fa nuovamente i conti con la neve, dopo il caos del 2012 che i romani ben ricordano. E a una settimana dalle elezioni, politiche e regionali, l'occasione è ghiotta per attaccare l'operato del Campidoglio a trazione grillina. "Mentre la Raggi va a parlare di cambiamenti climatici - commenta Andrea Casu segretario del Pd di Roma - questi sconvolgono la vita dei romani: alberi che cadono, trasporti ridotti all'osso e problemi per i senzatetto. Una capitale non può fermarsi di fronte alla prima nevicata". "Per ora non registriamo criticità particolari se non i disagi dati dalla forte nevicata sulla Capitale, che non è attrezzata per affrontare questo tipo di emergenza" afferma invece il ministro dell'Ambiente Gianluca Galletti

Tutti gli aggiornamenti sul maltempo

E ancora: "Non c'era riuscito Alemanno che almeno era in mimetica a invocare l'esercito e ordinare pale, ha fallito anche la Raggi che se ne sta con il sombrero in Messico a disquisire di alterazioni climatiche mentre l'inverno manda gelate e fa fioccare la neve" ha dichiarato Fabio Rampelli, capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera. Proprio l'ex primo cittadino si fa ritrarre su Twitter mentre spala la neve, sei anni dopo e non più in veste istituzionale: "Virginia quando torni dal Messico ricordati il sale... #neveroma".

Sempre dal centrodestra attacca Stefano Parisi: "Abbiamo un sindaco che non si occupa della Capitale. Lo dico a tutti gli elettori di MoVimento 5 Stelle: Raggi vi ha traditi, non si occupa della nostra città! Il 4 marzo dobbiamo cambiare: prima in Regione e poi dare un sindaco di qualità a Roma. #bastasubire #torniamograndi".

Mentre l'ex premier Matteo Renzi prova a stemperare i toni: "Chi oggi fa polemiche sulla neve è fuori luogo. Oggi si dà una mano durante l'emergenza. Le polemiche politiche sulla neve lasciamole a zero. Io ho fatto il sindaco e so che quando arriva la neve è sempre un pò complicato". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Ponte Mammolo, cadavere vicino i cassonetti: trovate macchie di sangue sui pantaloni

  • Disperso nel lago di Castel Gandolfo: ritrovato dopo 16 giorni il corpo di Carlo Bracco

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 24 e domenica 25 agosto

  • Incidente su via di Castel Fusano: scontro auto moto, morto un 40enne

Torna su
RomaToday è in caricamento