Neve, l'assessore Lemmetti: "Alemanno spese 15 milioni nel 2012. Noi solo due"

Il titolare al bilancio della giunta Raggi raffronta le due emergenze e attacca l'ex primo cittadino

Immagine d'archivio

Roma imbiancata (e bloccata) è già un lontano ricordo, e in Campidoglio è tempo di bilanci e attacchi. Il confronto a opera dell'assessore al bilancio Gianni Lemmetti è con l'ex sindaco Gianni Alemanno. Perché è durante la sua consiliatura, febbraio 2012, che la Capitale rimase vittima di una nevicata che creò non pochi disagi ai romani. 

"Un disastro costato ai cittadini 15 milioni di euro, nel 2012 - scrive Lemmetti sulla sua pagina Fb - contro una situazione ben gestita limitando i disagi ai romani, con una spesa di appena 2 milioni di euro, nel 2018". Ecco il raffronto. "Per finanziare i molteplici interventi effettuati abbiamo prelevato risorse dal Fondo di riserva - aggiunge - abbiamo cioè utilizzato i risparmi dell'Amministrazione, come farebbe un buon padre di famiglia, senza produrre nuovi debiti fuori bilancio giustificandoli con l'urgenza di intervenire". 

Poi sciorina i numeri: "Abbiamo finanziato 1.098.000 euro per servizi di protezione civile (spazzaneve, spargisale e altro), 640.000 euro per l'acquisto di sale, 200.000 per la manutenzione stradale, 70.000 per l'accoglienza delle persone senza dimora e in condizioni di fragilità". E ritorna ancora a sei anni fa: "Da un'analisi delle risorse impegnate in quell'anno, si desumono spese per oltre 15 milioni di euro. Molte di queste si sono trasformate in debiti fuori bilancio, anche perchè il Bilancio di previsione 2012 fu approvato a novembre, ovvero a fine anno: così si spendevano e si sprecavano i soldi dei cittadini in passato, governando senza i bilanci approvati e senza una programmazione di spese e investimenti". 

"È l'esatto contrario di quanto stiamo facendo noi - conclude Lemmetti - E il raffronto conferma che siamo sulla strada giusta: le strutture capitoline non si sono trovate impreparate, avevano fondi già disponibili per le spese ordinarie che abbiamo integrato in misura limitata senza creare nuovi debiti. Abbiamo risparmiato soldi pubblici garantendo azioni efficaci per contenere i disagi, soprattutto grazie all'incessante lavoro di squadra di tutti gli operatori e volontari in campo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in via Cassia, auto contro un pilone: due morti

  • In bilico sul balcone si lascia cadere nel vuoto, salvata dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Sciopero, oggi a rischio bus Cotral e Roma Tpl: gli orari e le linee interessate

  • Meteo Roma, peggiorano le previsioni: l'allerta diventa "codice arancione"

  • Mercatini di Natale a Roma: tutti quelli da non perdere

  • Maltempo a Roma, un'altra strage di alberi: strade chiuse e auto schiacciate dai rami 

Torna su
RomaToday è in caricamento