Metro C, il M5S presenta una mozione: "Fermare i lavori a San Giovanni"

I consiglieri del gruppo pentastellato in Campidoglio partono all'attacco della grande opera: "Valutare alternative sostenibili ed economicamente accettabili"

Dopo l'appello del consigliere Pd Athos De Luca, anche il Movimento cinque stelle lancia l'allarme sui “costi e i tempi indefiniti” della metro C e chiede di fermare l'infrastruttura a San Giovanni. Lunedì è così stata depositata una mozione dal parte del gruppo capitolino in cui si chiede di “interrompere i lavori della tratta San Giovanni-Colosseo e Colosseo-Piazza Venezia” e “valutare alternative sostenibili, efficienti, ed economicamente accettabili […] quali ad esempio il prolungamento della linea 8”. Tram al posto della metro.

I motivi della richiesta nascono da una comparazione tra i tempi di realizzazione e i costi tra le due opere. “Il costo dell'opera sarebbe arrivato alla cifra record di quasi 5 miliardi di euro, più che raddoppiando i costi della prima delibera del Cipe con una media al chilometro che arriverebbe a oltre 230 milioni di euro, superiore alla media della maggior parte delle altre città europee” si legge nella mozione. Senza considerare i tempi biblici di consegna: “forse nel 2025, e per metà, un'opera pensata negli anni '90 quando le esigenze di mobilità erano completamente diverse”.

Nella mozione il gruppo del Movimento cinque stelle riprende anche il punto delle linee programmatiche del sindaco Ignazio Marino sul tema: “Completamento della linea C della metropolitana studiando le condizioni finanziarie e normative insieme alla Regione e al Governo”. In realtà una valutazione importante del progetto da parte dell'amministrazione Marino c'è stata da poco. Dopo il braccio di ferro con le imprese costruttrici sul trasferimento dei fondi stanziati dal Cipe, è stato firmato un accordo con il cronoprogramma di consegna dell'opera. E un ripensamento sulle tratte da San Giovanni a Piazza Venezia non c'è stato rimandando i particolari alla stesura del progetto che ancora non c'è.

Per ora la mozione non è all'ordine del giorno dei lavori dell'Assemblera Capitolina. “Dopo aver presentato la mozione il consiglio si è interrotto” si legge nel comunicato stampa del Movimento Cinque stelle sulla questione. Sulla questione però, almeno un alleato nella maggioranza il pentastellati lo dovrebbero avere.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Riccardo
    Riccardo

    No, m5s questa volta fai un bel buco nell'acqua...grave errore pensare in questi termini ...

Notizie di oggi

  • Ostia

    Ostia: fratelli coltelli, FdI si sgretola nel X Municipio. Tre consiglieri passano alla Lega

  • Politica

    Ama: dalla crisi in azienda, ai cumuli di rifiuti in strada. Ora è rischio emergenza

  • Cronaca

    Talenti: donna trovata morta con lo scotch sulla bocca, disposta l'autopsia

  • Cronaca

    Largo Preneste: il pittore Umberto Ranieri resta gravissimo. Caccia al colpevole

I più letti della settimana

  • Sciopero degli studenti per il clima: il 15 marzo in piazza per Friday for Future

  • Ciclista morto sui binari del tram: addio a Valerio Nobili, medico luminare del Bambino Gesù

  • Borghesiana: sorpasso azzardato con l'auto rubata, cinque feriti. Tre sono gravi

  • Paura a Grottaferrata: bus Cotral finisce in una scarpata. Sette feriti

  • "No a perquisizioni razziste sul bus": il cartello sulle pensiline Atac contro le forze dell'ordine

  • Ora legale nel 2019: quando spostare le lancette

Torna su
RomaToday è in caricamento