Il sindaco di Fiumicino scrive a Virginia Raggi: "Su Roma 2024 decidano i cittadini"

Il primo cittadino di Fiumicino scrive al sindaco della Capitale: "Roma 2024 potrebbe costituire una grande opportunità ed è giusto che siano i cittadini a decidere se buona o cattiva"

Il sindaco di Fiumicino Esterino Montino scrive all sindaca di Roma Virginia Raggi. Argomento della missiva del primo cittadino eletto in lista PD è la candidatura di Roma per le Olimpiadi del 2024.  "Sono consapevole che entrando nel merito di una decisione sui Giochi olimpici ci sono opinioni rispettabilissime che propendono per il sì o per il no. Credo però che i cittadini meritino più di una voce in capitolo sulla scelta o meno di ospitare le Olimpiadi", scrive Montino nelle prime righe che lancia a Raggia l'idea "di un referendum popolare su Roma o, magari, del primo referendum della Città Metropolitana".

"Perché non stiamo parlando di una partita di calcio, ma di un evento ricco di appuntamenti, non solo sportivi, con importanti ricadute sul nostro Paese, su Roma e i territori vicini. Penso, solo per fare degli esempi, all’occasione che potrebbe rappresentare per Fiumicino e Ciampino con i loro aeroporti, ma anche a Civitavecchia con il porto crocieristico. E alle possibili importanti infrastrutture da mettere in cantiere che investono tantissimi territori. - si legge nella lettera - Il sì o il no alle Olimpiadi è una decisione netta, che siano i cittadini a prenderla. Non possiamo farci assalire dall’unica preoccupazione dei grandi affari e dalla paura degli affarismi, si possono organizzare grandi appuntamenti dentro le regole, come è stato per il Giubileo del 2000 con 1400 cantieri che si sono aperti e chiusi e che hanno cambiato completamente il volto della città".

"Un punto di svolta per la Capitale senza problemi sollevati dalla magistratura contabile, civile o penale. Roma, posso dirlo perché all’epoca ricoprivo il ruolo di assessore ai Lavori Pubblici, è rinata. Non vorrei che, in questa occasione, una Sua solitaria decisione potesse rappresentare un atto di auto sfiducia nei confronti di chi governa la Città oggi", prosegue Montino secondo cui Roma 2024 "potrebbe costituire una grande opportunità ed è giusto che siano i cittadini a decidere se buona o cattiva".

"Certo, la candidatura olimpica andrebbe preparata con grande attenzione. Stabilendo le procedure, individuando le persone responsabili dei procedimenti, decidendo priorità e competenze e un cronoprogramma scrupoloso dei lavori. Ma, mi chiedo e Le chiedo:  non è questo il ruolo di un buon Amministratore pubblico?", conclude il sindaco di Fiumicino. 

Potrebbe interessarti

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Sos pancia gonfia, cause e rimedi per combatterla

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

  • Mercato immobiliare Roma: atteso un consolidamento delle compravendite, ma valori ancora in calo

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Sciopero a Roma: mercoledì 24 luglio a rischio bus, metro e tram. Gli orari

  • Incidente a Primavalle: si ribalta con la Porsche e scappa lasciando donna agonizzante in auto

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Metro A, nel week end chiude la tratta tra Colli Albani e Anagnina

Torna su
RomaToday è in caricamento