Monetine fontana di Trevi, il passo indietro è ufficiale. Raggi: "Andranno alla Caritas"

La scelta è stata comunicata dalla sindaca all'Osservatore Romano, il quotidiano della Santa Sede

Fontana di Trevi, immagine d'archivio

Il passo indietro passa per una promessa all'Osservatore Romano. La sindaca Raggi ha assicurato al giornale della Santa Sede che le monetine della Fontana di Trevi resteranno alla Caritas. Anzi, c'è di più: anche gli spicci raccolti nelle altre fontane della Capitale saranno destinati all'organismo caritativo diocesano, "per un totale - riporta il quotidiano - di circa 200mila euro aggiuntivi". 

"La Caritas e tutte le migliaia di persone assistite dai suoi operatori — spiega — possono stare tranquille. Garantisco io, in prima persona, che non verrà mai meno il contributo di questa amministrazione" ha dichiarato al giornale. "Per quanto riguarda le monetine, confermo che resteranno a disposizione delle attività caritatevoli dell’ente diocesano. Nessuno ha mai pensato di privare la Caritas di questi fondi. L’ente diocesano svolge un compito importante per tanti bisognosi e per la città di Roma che vuole continuare a essere la capitale dell’accoglienza dei più deboli".

Come funzionerà? Sempre l'Osservatore Romano spiega: "Spetterà all’Acea il compito della raccolta e della quantificazione delle monete. Sottratto il compenso per questa attività — si calcola circa duemila euro — in virtù di un apposito protocollo i fondi saranno trasmessi alla Caritas diocesana". In questo modo verrebbe aggirato l'obbligo imposto dalla Ragioneria generale di far transitare le monete nel bilancio comunale con la sospensione della convenzione con la Caritas. 

Lo stabilava una memoria di giunta del 28 dicembre, ma secondo la sindaca "è stata mal interpretata". "Si tratta di un atto amministrativo dovuto alla necessità di raccogliere e quantificare le monetine che i turisti lanciano, non solo nella fontana di Trevi ma anche in altre fontane monumentali di Roma" ha spiegato. "Un atto amministrativo che ha il fine di portare ordine e trasparenza. Ora, invece, i turisti e cittadini finalmente sapranno quanto viene raccolto e a chi viene destinato. E lo saprà anche la Caritas che potrà programmare più facilmente le proprie attività di beneficenza. Addirittura - è questa la notizia - avrà più fondi".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (16)

  • Sicuramente se vengono spesi per aiutare la povera gente va bene, ma non ho capito perché è il comune che deve sovvenzionare la Caritas, non lo può fare il Vaticano? A noi i soldi servono, c’è scritto che solo per le altre fontane si parla di 200mila euro aggiuntivi, e me cojoni! Asfaltiamoci le strade!

  • Tutto questo casino perchè qualcuno ha scaricato una memoria di giunta dal portale di Roma Capitale e la ha interpretata a suo piacimento. Una memoria di giunta NON è una delibera, fissa solo dei punti di impegno verso i dipartimenti interessati su una questione. Non statuisce nulla. Nel testo della memoria non c'è scritto da nessuna parte che sarebbero stati tolti alla Caritas, ma si parlava nelle premesse, genericamente, di impiego in progetti sociali (quindi anche la Caritas) facendo riferimento a due diverse memorie del marzo 2018 e del ottobre 2017. Si trattava di rimodulare l'accordo in scadenza a dicembre scorso, ma piu che altro affidava in tutto e per tutto il recupero e la pulizia della fontana ad ACEA (in parte appaltata esternamente fino a ieri). L'unico punto disatteso della memoria è il conferimento di parte della somma ai beni culturali, ma anche qui era anch'esso nelle premesse e faceva riferimento ad un precedente verbale di giunta di novembre, il vero punto in questione messo in opera da questa memoria è l'ampliamento dei servizi di ACEA riguardo le fontane monumentali di Roma. Non c'è nessuna retromarcia proprio perche nelle memorie di giunta 22/1018 e 71/2017, richiamate nel documento della polemica (90/2018), si fa esplicitamente riferimento a conferire il totale delle monete a impieghi sociali e quindi la Caritas stessa rivedendo le modalita devolutive e non che si togliessero i fondi alla Caritas. Se si sapessero leggere con obiettivita gli atti amministrativi magari ci si risparmierebbero questi "scoop".

  • È stato censurato un mio precedente post in cui chiedevo cosa se ne facessero delle monetine della fontana quando incassano già circa 4 miliardi l'anno dall'8 per mille.

  • I soldi appartengono al Comune. La decisione di destinarli alla Caritas diocesana è stata presa solo nel 2001. Ogni eventuale variazione di destinazione è legittima.

  • I soldi sono del Comune. Il fatto che vadano alla Caritas è una decisione presa nel 2001, che se venisse revocata sarebbe pienamente legittima.

  • Ed anche il M5S si inchina davanti ai cardinali. ormai sempre pià simili alla vecchia politica... che tristezza,....

  • oramai la figuraccia l'hai fatta cara sindaca

  • L'unico cosa giusta era che andassero alla citta' ma purtroppo...abbiamo la Raggi. Faccio il conto alla rovescia x aspettare che finalmente ritorni a casa

  • Brava Raggi... come al solito hai sempre le idee chiare!!! Che ti hanno promesso?

  • La Chiesa ha pure il coraggio di arrabbiarsi...con i soldi che ha potrebbe sfamare tutta l'Africa!!!!

  • E ti pareva.... non ne imbroccano una.

  • Fatece pace col cervello!!!!

  • Che pupazza..

  • Burattinaia vera..

  • Ma i circa 4 mìliardi annui dell' 8 per mille destinato alla Chiesa che fine fanno? Bussano sempre a soldi, chiedono alle istituzioni di accogliere, ma le portebed i portoni degli innumerevoli immobili di loro proprietà rimangono rigorosamente chiusi.

  • è il governo del cambiamento , si del cambiamento di idea!!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Via Collatina vecchia il giorno dopo l'incendio brucia ancora. Della Casa: "Atto criminale, pene severe"

  • Cronaca

    Incendio via Collatina vecchia, a febbraio lo sgombero poi l'area è finita abbandonata senza bonifica

  • Politica

    Via Collatina vecchia e l'abbandono prima dell'incendio: chiesti chiarimenti ad Ama per la mancata bonifica

  • Politica

    Salva-Roma, Lemmetti: "Senza interventi in parlamento, il bilancio rischia il crollo"

I più letti della settimana

  • È morto Massimo Marino, personaggio cult delle notti romane

  • Perde controllo dell'auto e si ribalta in una cunetta, tre feriti. Due sono gravi

  • 25 aprile a Roma: strade chiuse e bus deviati per il giorno della Liberazione

  • Marco Vannini, l'omicidio del giovane di Ladispoli in uno speciale de Le Iene. On line c'è chi rimorchia con la sua foto

  • Miracolo al binario 14: infarto dopo corsa per prendere il treno, 33enne salvato a Termini

  • Valmontone: scontro auto-moto, due feriti. Una è la moglie di Cerci

Torna su
RomaToday è in caricamento