Il Campidoglio punta sul "trenino giallo": 100 milioni per il prolungamento da Centocelle a Tor Vergata

Il Comune vuole migliorare l'infrastruttura gestita dalla Regione Lazio. Stefàno (M5s): "Progettazione in stato avanzato". Verrebbe diramata da Torrenova a Tor Vergata

La conferenza stampa sul Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, è stata organizzata nel rettorato di Tor Vergata per approfondire il futuro della Roma Giardinetti. Si tratta di un'opera "invariante", ovvero non soggetta alla valutazione dei cittadini, sulla quale l'amministrazione ha ribadito l'intenzione d'investire.

Entro il 2020

Come ribadito dal presidente della commissione mobilità Enrico Stefàno, i lavori potrebbero partire nel giro di un paio di anni.  "Vogliamo dare nuova vita al tram sulla Casilina - ha spiegato Stefàno- la progettazione è in stato avanzato ma sui tempi molto dipende dalla disponibilità della Regione Lazio a cedere l'infrastruttura. Un'interlocuzione però già c'è. Quindi entro la fine del 2019 potremo riattivare la linea fino a Giardinetti, visto che ora si ferma a Centocelle, per poi aprire i cantieri nel 2020 per la diramazione fino a Tor Vergata. Il nuovo tram arriverà in una prima fase fino al rettorato ma già è in studio una seconda fase fino alle vele di Calatrava e al Raccordo".

Il costo dell'operazione

La trasformazione del trenino giallo in una nuova linea, costerebbe circa 100 milioni di euro. Si tratta di fondi necessari per acquistare i nuovi mezzi e per realizzare la nuova tratta che, dalla Casilina, permetta di arrivare fino a Tor Vergata. Significherebbe raggiungere la sede dell'Asi, proseguire fio alle facoltà di Ingegneria e Lettere, collegare il Policlinico e proseguire fino al rettorato universitario, dove appunto si è svolta la conferenza stampa. Tutto dipende dalla tempistica e chiaramente dalla disponibilità della Regione Lazio a cedere questa linea ferroviaria.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • stesso commento, perchè è stata chiuso il tratto fino a giardinetti e perchè non riaprirlo subito quindi (è perfettamente funzionante)? tra l'altro così come è ora non garantisce nemmeno il collegamento diretto tra la linea C ed il tratto centocelle termini (basterebbe spostare il capolinea una fermata più avanti e metterlo di fronte alla fermata parco di Centocelle della linea C). Poi l'idea di portare la nuova tratta fino alle vele di Calatrava...così accanto ad un opera incompiuta troviamo un capolinea inutile

  • certo prima ci spieghino perché dopo i lavori alla ferrovia e il ripristino Delle stazioni fino a Giardinetti la linea è stata interrotta a parco di Centocelle....ho l'impressione che il trenino sia una fonte di soldi inesauribile..

Notizie di oggi

  • Politica

    Stadio, ex Mercati generali ed un albergo: la "congiunzione astrale" smaschera il sistema De Vito

  • Politica

    Arresto Marcello De Vito, Di Maio: "Fuori dal MoVimento 5 Stelle"

  • Politica

    Roma piange Tina Costa: addio alla staffetta partigiana impegnata anche sul fronte dei diritti civili

  • Politica

    La gaffe del Ministro Costa: "Differenziata partita con Raggi". Dati e storia lo smentiscono

I più letti della settimana

  • Sciopero degli studenti per il clima: il 15 marzo in piazza per Friday for Future

  • Ciclista morto sui binari del tram: addio a Valerio Nobili, medico luminare del Bambino Gesù

  • Borghesiana: sorpasso azzardato con l'auto rubata, cinque feriti. Tre sono gravi

  • Paura a Grottaferrata: bus Cotral finisce in una scarpata. Sette feriti

  • Ora legale nel 2019: quando spostare le lancette

  • "No a perquisizioni razziste sul bus": il cartello sulle pensiline Atac contro le forze dell'ordine

Torna su
RomaToday è in caricamento