Transitanti ex Baobab, trovata una soluzione: in 92 accolti in via del Frantoio

E' il Campidoglio a rendere nota la soluzione: "Questa Amministrazione punta ad un’azione concreta per togliere queste persone dalla strada e offrire loro una soluzione più stabile, un tetto, non una tenda"

Svolta nella vicenda dei transitanti dell'ex Baobab senza accoglienza. Il Campidoglio ha infatti trovato una soluzione per offrire una soluzione dignitosa ai migranti di passaggio che hanno dormito nei pressi della stazione Tiburtina. Non le tende, ma qualcosa in più. 

Già da oggi infatti saranno accolti presso il Centro in via del Frantoio, sostenuto da Roma Capitale e gestito dalla Croce Rossa Italiana.

"Questa operazione", spiega il Campidoglio, "è stata possibile attraverso il trasferimento di altri 92 migranti che hanno aderito alla relocation e che, grazie all’azione del Campidoglio in raccordo con la Prefettura, sono ora ospitati presso centri gestiti da quest’ultima. L’Amministrazione ha così potuto destinare i posti liberatisi in via del Frantoio all’accoglienza dei migranti transitanti".

Nella nota si spiega che "la sindaca di Roma Virginia Raggi, insieme all’Assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale Laura Baldassarre, in raccordo con le istituzioni competenti e valorizzando il contributo delle varie associazioni che operano  per l’accoglienza dei migranti, hanno in questi mesi lavorato per aumentare il numero di posti per l’accoglienza dei migranti transitanti e per la creazione di un punto informativo che verrà attivato in via sperimentale  nell’area della Stazione Tiburtina".

Soddisfatte sia la Raggi che la Baldassarre che in una nota congiunta spiegano: "Il nostro fine è garantire un’accoglienza dignitosa per i migranti transitanti. Ognuno può e deve fare la propria parte. Questa Amministrazione punta ad un’azione concreta per togliere queste persone dalla strada e offrire loro una soluzione più stabile, un tetto, non una tenda". 

Nei giorni scorsi proprio la Raggi era finita nel fuoco delle polemiche dopo un'intervista a Le Iene nel corso della quale aveva ammesso che "La priorità è stoppare le quote migranti su Roma. La città è satura, non può accogliere più". 

La vicenda dei profughi transitanti dell'ex Baobab si trascinava da mesi, specie dopo lo sgombero. Eritrei ed Etiopi dormivano su giacigli di fortuna in zone attorno alla stazione Tiburtina o al Verano. Diversi gli sgomberi e le polemiche. Ora finalmente la soluzione.

Potrebbe interessarti

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

  • Sos pancia gonfia, cause e rimedi per combatterla

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Incidente a Primavalle: si ribalta con la Porsche e scappa lasciando donna agonizzante in auto

  • Sciopero a Roma: mercoledì 24 luglio a rischio bus, metro e tram. Gli orari

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Metro A, nel week end chiude la tratta tra Colli Albani e Anagnina

Torna su
RomaToday è in caricamento